Cronaca

Mondiale di Pallavolo a Trieste: «grande Occasione per un Rilancio Promozionale dell'Immagine della Regione»

Nove giornate di gara per 23 incontri. E la squadra più forte al Mondo, il Brasile. È questo il biglietto da visita del girone di Trieste del Campionato del Mondo di pallavolo femminile, che l'Italia ospiterà dal 23 settembre al 12 ottobre...

Nove giornate di gara per 23 incontri. E la squadra più forte al Mondo, il Brasile. È questo il biglietto da visita del girone di Trieste del Campionato del Mondo di pallavolo femminile, che l'Italia ospiterà dal 23 settembre al 12 ottobre prossimi

7.5.2014 | 15.05 - Il girone B dei Mondiali "Italia 2014", che avrà al PalaTrieste come sede e si terrà dal 23 al 28 settembre, e la successiva seconda fase, sempre a Trieste dal 30 settembre al 5 ottobre, sono stati presentati oggi dal Comitato organizzatore, evento al quale hanno preso parte l'assessore regionale allo Sport Gianni Torrenti e il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop. Ma non sarà "solo volley" tra settembre ed ottobre nel capoluogo regionale, ha indicato lo stesso assessore regionale allo Sport, ma un evento dal quale la città di Trieste e la nostra regione possono attendersi anche un significativo ritorno promozionale e d'immagine. Anche per questo motivo, è stato sottolineato, l'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia ha dedicato una particolare attenzione alla manifestazione, che si colloca tra i maggiori eventi sportivi che il Friuli Venezia Giulia ospiterà sul proprio territorio nel corso del 2014.

Il presidente Iacop, già presente a Parma in occasione del sorteggio che fissò i sei gironi eliminatori, ha parlato di un grande momento di sport per la nostra regione e per il volley, movimento che "al femminile" annovera il maggior numero di praticanti in Italia. Il girone di Trieste, ha sottolineato il presidente del Consiglio, si adatta alla perfezione alle caratteristiche della nostra regione e sarà una vetrina importante non solo per promuovere il Friuli Venezia Giulia anche dal punto di vista culturale e turistico, ma anche occasione di rafforzamento e di crescita dei rapporti con le Nazioni che verranno ospitate.

Il girone B, infatti, oltre al Brasile, è formato dalle fortissime Nazionali della Serbia e della Bulgaria, dall'emergente Turchia, dal Cameroun, che ha vinto il girone di qualificazione africano, e dalla vincente del girone Nord-Centro America e Caraibi, una tra Canada e Cuba.

Nella seconda fase si incroceranno invece nelle sedi di Trieste e Bari le prime quattro del girone A, dove è inserita l'Italia allenata da Marco Bonitta, e le prime quattro del girone D, con i sestetti di Giappone e Cina su tutti.

La "macchina" dei Mondiali è già al lavoro ed ad oggi circa 200 persone sono già impegnate in un inteso lavoro di squadra, tra cui un centinaio di volontari, selezionati per lo più nel mondo della pallavolo triestina, come hanno ricordai i responsabili del Comitato organizzatore, Franco Sperpin Rigutti, Alessandro Michelli e Francesco Cipolla (anche nella sua qualità di vicepresidente regionale Coni), nonché il presidente della Federvolley FVG Giorgio Tirel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiale di Pallavolo a Trieste: «grande Occasione per un Rilancio Promozionale dell'Immagine della Regione»

TriestePrima è in caricamento