menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A "spasso" con l'eroina per Monfalcone, fermato due volte in tre giorni: nei guai 44enne

Sembra il racconto della famosa cover del gruppo bisiaco Thc dal titolo "Inquietudine" ma non lo è. Un uomo di 44 anni è stato sottoposto ad un primo controllo il 6 aprile e ad un secondo tre giorni dopo. Trovati oltre 11 grammi di eroina, più due coltelli

Fermato alla guida della sua macchina due volte in tre giorni e con addosso poco più di undici grammi di eroina e due coltelli. E' indagato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e possesso di oggetti atti ad offendere un 44enne di Monfalcone (L.R. le iniziali fornite dalla nota della Questura di Gorizia ndr) che tra il 6 e il 9 aprile è stato sottoposto a controllo per due volte dalla Polizia di Stato del capoluogo bisiaco che gli ha contestato la recidiva violazione all'ordinanza regionale VII e al decreto del 25 marzo. 

L'operazione del 6 aprile

Il primo episodio risale al 6 aprile scorso quando la macchina di L.R. viene intercettata a Monfalcone. Il conducente non riesce a "giustificare la sua presenza in quei luoghi" e, subito dopo, inizia a manifestare "una inconsueta agitazione". Gli agenti di polizia decidono quindi di perquisire l'uomo. Addosso al 44enne vengono quindi trovati 7 grammi di eroina ed il solito materiale utilizzato per il confezionamento e la vendita delle dosi. Dopo le pratiche di rito, L.R. viene rilasciato e torna, presumibilmente, a casa. 

La recidiva

Passano tre giorni e la stessa persona "incurante delle limitazioni imposte dalle normative", viene fermato di nuovo dalla Polizia. Questa volta però non è da solo, visto che sul sedile del passeggero siede un monfalconese di 34 anni. Dopo l'ulteriore perquisizione, ecco che saltano fuori altri 4,5 grammi sempre di eroina. E' in questa operazione che vengono rinvenuti anche i due coltelli e viene contestata la recidiva per la violazione delle normative. Stessa contestazione infine è stata elevata al 34enne. "Non ha saputo fornire validi motivi in ordine al proprio spostamento". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento