Di Finizio in cima all'Ursus da 17 ore: "Non morirò in silenzio" (VIDEO)

L'ex titolare della "Voce della Luna" posta un altro video a 70 metri d'altezza, chiedendo un intervento del governo, del presidente Fedriga e delle autorità religiose

Continua la protesta dell'imprenditore Marcello di Finizio, ex titolare della 'Voce della Luna', che da ieri sera si trova in cima al pontone Ursus: "Non morirò in silenzio e senza sporcare - dichiara Di Finizio in un video su Facebook - Fischierò per ricordare a tutti che c'è un essere umano in carne ed ossa in cima a una gru più alta di 70 metri, che rischia la vita per vedere rispettati gli impegni presi dal sindaco Dipiazza, per compensare al grave danno che mi è stato arrecato per l'inerzia, l'incompetenza, le furberie della vecchia classe politica nazionale e locale".

"A partire dalle otto - annuncia l'imprenditore - inizierò a usare il mio fischietto senza fermarmi, dovrebbe sentirsi anche nei palazzi delle grandi istituzioni che si trovano qui intorno. Mi aspetto un intervento anche dalle autorità religiose. Mi aspetto che il governatore Fedriga venga qui sotto, e che il Governo del Cambiamento si faccia sentire".

Nel frattempo una nota della Polizia comunica che è stato predisposto un servizio di vigilanza mobile, anche in mare, che coinvolge le volanti, la squadra nautica e la Digos.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Superbonus casa al 110%: i requisiti e i lavori di ristrutturazione necessari

  • Dall'altra parte del confine, parlano i titolari delle gostilne slovene: "Situazione disastrosa"

  • Delirio in via Torino, rompe i tavoli della pizzeria Assaje: denunciato

Torna su
TriestePrima è in caricamento