Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Addio a “Lalla” Cecchi: olimpionica e allenatrice “storica” del nuoto triestino

Deceduta a 78 anni l'amatissima atleta e allenatrice di molti nuotatori triestini. Aveva partecipato alle olimpiadi, a Roma del 1960 e a Tokyo nel 1964, dove nei 100 farfalla stabilì il record italiano. Il campione Dino Schorn: "Senza il suo ritorno a Trieste non avrei avuto la possibilità di un nuovo salto di qualità"

Annamaria “Lalla” Cecchi

Il mondo del nuoto e dello sport, da Trieste all'italia intera, piange la nuotatrice e allenatrice Annamaria "Lalla" Cecchi, deceduta venerdì 21 maggio a 78 anni, a causa di una malattia incurabile. Aveva partecipato alle olimpiadi, a Roma del 1960 e a Tokyo nel 1964, dove nei 100 farfalla stabilì il record italiano. Una volta conclusa l'attività agonistica e dopo aver insegnato nuoto a Mantova nel 1973, nel 1986 fece ritorno a Trieste, finendo per diventare responsabile della scuola alla società Edera, che lei stessa aveva frequentato.

Il ricordo di Dino Schorn

Così la ricorda il campione di nuoto Dino Schorn: "Era stata l'allenatrice che aveva favorito il mio primo salto di qualità natatorio. Arrivò da Mantova per prendere in mano la prima squadra dell'Edera Nuoto - all'epoca piuttosto malconcia - all'inizio della stagione '86-'87. Mi portò al primo titolo regionale assoluto nei 1500 subito nell'87, sia ai campionati indoor sia agli estivi".

Schorn dichiara poi che "Senza il suo ritorno a Trieste non avrei avuto la possibilità di un nuovo salto di qualità" spiegando poi che "eravamo diversissimi per carattere, princìpi di vita, idee politiche, quando capitava di vederci in piscina o alla festicciola natalizia organizzata dalla sezione provinciale degli Atleti Azzurri d'Italia eravamo contenti di vederci per scambiare qualche parola, anche recententemente, dopo quasi trent'anni da quando la nostra comune strada ederina si era separata. Mi mancheranno la sua vitalità, la sua allergia alle regole, i nostri vicendevoli sfottò".

Il ricordo di un'allieva

"Da piccola ti guardavo e ammiravo - si legge nel commosso ricordo di un'ex allieva su facebook -,eri bellissima la più bella della Bianchi, quando ci allenavi non eri nemmeno troppo severa, ti ricordo con uno Speedo a righe verticali bianco e nero. Ciao Lalla un abbraccio". I funerali di “Lalla” Cecchi si terranno giovedì 27 maggio dalle 10.30 alle 11.15 in via Costalunga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a “Lalla” Cecchi: olimpionica e allenatrice “storica” del nuoto triestino

TriestePrima è in caricamento