Dramma in città / Barriera Nuova - Città Nuova / Via delle Settefontane, 17

Morta in casa, ma era lì da settimane: ennesimo dramma della solitudine

Il rinvenimento del cadavere di una donna è avvenuto in via Settefontane nella serata di oggi 21 agosto. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e il medico legale. Esclusa la morte violenta, ma la procura disporrà l'autopsia

TRIESTE - Una donna nata nel 1965 è stata trovata morta all'interno di un appartamento sito al civico 17 di via Settefontane. Secondo alcune indiscrezioni la donna sarebbe morta diverse settimane fa. Il cadavere è stato rinvenuto dai carabinieri di via Hermet, intervenuti sul posto assieme ai vigili del fuoco, verso le 17 di oggi 21 agosto. Il ritrovamento è avvenuto in seguito ad alcune segnalazioni provenienti dai vicini di casa. Da prime informazioni sarebbe esclusa la morte violenta, ma la Procura della Repubblica disporrà l'esame autoptico per accertare e fare luce sulle cause del decesso. Il pubblico ministero titolare del procedimento è il dottor Pietro Montrone. Sul posto è intervenuto anche il medico legale. 

Quello scoperto oggi in via Settefontane non è il primo caso di decessi tra le mura domestiche che emergono dopo diverso tempo e che vengono classificati, molto spesso, come drammi della solitudine. Diverso tempo fa TriestePrima aveva dato la notizia del ritrovamento del cadavere di un'anziana signora, trovata morta nel suo appartamento di via Battisti e deceduta da anni. In quell'occasione, la macabra "scoperta" era stata fatta solo in virtù della necessità, da parte di un ente pubblico, di notificare un atto. Un fenomeno che coinvolge da tempo e in maniera drammatica il capoluogo del Friuli Venezia Giulia e che non cessa di esistere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta in casa, ma era lì da settimane: ennesimo dramma della solitudine
TriestePrima è in caricamento