Morta dopo tre visite al Pronto soccorso, quattro avvisi di garanzia

Dopo la morte misteriosa della 52enne Elena Turculet in seguito a un banale incidente stradale, in attesa dell'autopsia, procede l'iter della magistratura per fare luce sul decesso

Ha shockato parenti e amici, ma anche i triestini, la morte di Elena Turculet, 52enne romena, lo scorso 10 novembre in seguito a un tamponamento che, il giorno precedente, sembrava non aver causato gravi lesioni: dopo l'incidente la signora era stata trasportata all'ospedale di Cattinara con un lieve trauma cranico e qualche contusione a spalla, mano e ginocchio; i medici le avrebbero (il condizionale è d'obbligo fino all'esito dell'autopsia) prescritto di essere monitorata ogni paio d'ore, avvertendola della possibilità di giramenti di testa e vomito. Nulla di grave quindi, ma il giorno dopo, Elena porta dei documenti in ufficio ma l'amica la vede barcollare, pallida, con senso di vomito e dei formicolii. Quindi, intorno alle 9 di giovedì 10 novembre, torna al pronto soccorso manifestando i sintomi descritti, ma alle 11 sarebbe stata nuovamente dimessa; stando al racconto della nostra lettrice, amica di Elena, la 52enne sarebbe quasi svenuta in parcheggio e quindi sarebbe stata riaccompagnata dal personale medico che, dopo i nuovi esami, l'avrebbe dimessa per la terza volta alle 17 circa senza una prognosi particolare. A questo punto la tragedia: dopo circa un'ora a casa, Elena Turculet sarebbe deceduta.

Inevitabile in questo caso la segnalazione dei fatti alla Procura della Repubblica, segnalazione partita dalla stessa Azienda sanitaria: ora stando alle indiscrezioni, sono partiti quattro avvisi di garanzia per i tre medici del Pronto soccorso e il conducente dell'auto che ha tamponato Elena Turculet; questo ovviamente non vuol dire che siano imputati, bensì si tratta di una sorta di "informazione che c'è un indagine in corso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prossima settimana è attesa l'autopsia che farà luce sulle cause del decesso e permetterà quindi di avere un quadro di certo più chiaro sulla vicenda.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento