Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Morte Dario Fo, Serracchiani: «Ha saputo fondere con sincerità, arte e impegno sociale e politico»

La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia sulla morte del grande artista Dario Fo

«Un artista che è stato innanzitutto un uomo libero, che nella sua carriera non ha mai rinunciato all'impegno civile». Così la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha ricordato Dario Fo nel giorno della sua scomparsa.

«Il Friuli Venezia Giulia - ha continuato Serracchiani - è terra capace di creare e vivere con intensità importanti esperienze culturali: ricorda il Dario Fo 'provocatore' negli anni '70 a Pordenone, così come le rappresentazioni e le occasioni di studio che hanno recentemente nobilitato teatri ed eventi regionali, dal Mittelfest al Teatro stabile di innovazione di Udine al Politeama Rossetti di Trieste».

«Eclettico animatore della scena nazionale, è stato una presenza mai banale e sempre indirizzata, spesso con cruda ironia, a risvegliare le coscienze di fronte alle diseguaglianze e alle distorsioni della società. Come pochi, ha saputo fondere con sincerità arte e impegno sociale e politico, tentando di scuotere e migliorare l'Italia».

«Lo scontro con la censura e il prezzo pagato dell'ostracismo televisivo appare oggi una tappa quasi segnata per un artista 'contro', oltre che un'ingiustizia poi ampiamente compensata - ha concluso Serracchiani - dal Premio Nobel per la letteratura che gli venne attribuito nel '97».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Dario Fo, Serracchiani: «Ha saputo fondere con sincerità, arte e impegno sociale e politico»

TriestePrima è in caricamento