Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Morte Imposimato, Mastelloni: «Grande motivazione e curiosità intellettuale»

Grande ammirazione nel ricordo del procuratore capo di Trieste, che con lui ha condiviso molte esperienze

«Estroverso, dall'ingegno molto fervido, curioso intellettualmente, ritengo che Imposimato appartenesse, molto più anziano di me, di più di una decina di anni, a una categoria di uomini motivati sempre nel proprio lavoro, pur segnato dall' episodio delittuoso di cui fu vittima il fratello, per mano della criminalità organizzata». Questo è il ricordo di Ferdinando Imposimato che il procuratore capo di Trieste Aldo Mastelloni delinea all'agenzia Ansa. Mastelloni dichiara di aver condiviso con Imposimato molte esperienze, e lo ricorda nel ruolo di giudice istruttore nelle riunioni settimanali sul terrorismo. Essenziale la sua figura - ricorda il procuratore  negli "anni bui", e attento alle connessioni tra i  collegamenti internazionali delle brigate rosse con altre strutture eversive.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Imposimato, Mastelloni: «Grande motivazione e curiosità intellettuale»

TriestePrima è in caricamento