menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Camerini in un fermo immagine da YouTube

Camerini in un fermo immagine da YouTube

Morto Fulvio Camerini, fu il padre della cardiologia triestina

All'età di 93 anni è deceduto il triestino illustre professionista di fama internazionale. Fu anche senatore nel centrosinistra. Le prime reazioni del mondo della politica

Fulvio Camerini non c'è più. All'età di 93 anni ha lasciato la sua Trieste per l'ultima volta. Nato a Trieste nel 1925, Camerini si era laureato a Padova nel 1949 e in seguito ad una borsa di studio dell'Organizzazione mondiale della Sanità aveva lavorato al National Heart Hospital dell'Oms, per poi
proseguire la carriera in diversi ospedali tra i quali Hammersmith (Londra), Uppsalae e Stoccolma. Rientrato in Italia, a Trieste, dal 1964 Camerini aveva proseguito la straordinaria carriera nel campo della cardiologia. Camerini fece anche politica tra le fila del centrosinistra arrivando a ricoprire la carica di senatore. 

Il ricordo della politica

"Con la morte di Fulvio Camerini il Friuli Venezia Giulia non perde solamente il padre della cardiologia triestina, ma anche un uomo di grande levatura morale che ha saputo distinguersi sia per la propria professionalità sia per la grande umanità. Voglio quindi porgere a nome della Regione le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutti i congiunti". Con queste parole il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, lo ha voluto ricordare. Anche l'Assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi ha voluto esprimere il suo ricordo. "Esprimo alla famiglia il mio personale cordoglio, unendomi a tutta la sanità triestina e regionale nel ricordare una guida di riconosciuta levatura internazionale".

Giovanni Barbo del Partito Democratico ha voluto ricordare Camerini con un post su Facebook. "Oggi mi sarebbe piaciuto commentare gli exit poll della Sardegna, che ridanno speranza al centrosinistra. Purtroppo, però, la notizia che mi prende il cuore è quella di Fulvio Camerini che ci ha lasciati. Una persona straordinaria per generosità, passione, lucidità, capacità di sintesi. Una persona unica. Ciao Fulvio". 

Andro Merkù ha affidato ai social il ricordo di Camerini. "Un dispiacere immenso. Se n'e andato stanotte un grande uomo, un vero signore: Fulvio Camerini. Ti rimpiangeremo. Un forte abbraccio, ovunque tu sia" e il post è stato ripreso poi dal sindaco di Trieste Roberto Dipiazza che poi ha inviato il suo personale ricordo. 

"Trieste saluta e abbraccia per l'ultima volta il professor Fulvio Camerini, uno dei suoi figli migliori, il padre della cardiologia triestinna che ha saputo, come medico e primario, portare la nostra città ai massimi livelli nazionali e internazionali. Il cuore di tanti triestini, di tanti uomini e donne continua a battere grazie a lui e a quella scuola di cardiologi da lui avviata nella nostra  città. Oltre che un medico di valore e San Giusto d'Oro nel 1986, Fulvio Camerini è stato un esempio di impegno civile, come senatore e consigliere comunale, un uomo intelligente di profonda cultura e umanità". 

"Siamo rimasti tutti senza un grande padre" ha affermato la deputata Debora Serracchiani. "Trieste ha un enorme debito di riconoscenza verso quest'uomo che ha avuto il bene comune come pratica quotidiana, la discrezione come abito e la famiglia come amore indistruttibile. Impossibile per me dimenticare una delle prime persone che mi hanno 'insegnato' Trieste, il sorriso affettuoso e profondo con cui andava incontro al mondo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento