rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Il caso / Via Giulia

Trovato morto nel parcheggio di via Giulia: mercoledì l’autopsia sul corpo del 19enne Ibrahim

L’esame sarà determinante per stabilire se il ragazzo sia morto sul colpo oppure se poteva essere salvato allertando i soccorsi

Dopo la morte del 19enne pakistano Ibrahim Afridi, trovato senza vita nel parcheggio di via Giulia la scorsa settimana, la Prefettura informa che mercoledì 12 gennaio verrà affidato al medico legale, il dottor D'Errico, l’incarico di effettuare l’autopsia sul corpo del giovane deceduto. Nei giorni seguenti sarà eseguita l’attività medico legale.

Dalle indagini, finora, emerge che il giovane stava scappando da una rapina per motivi di droga e sarebbe saltato nel vuoto non rendendosi conto, a causa del buio, della distanza che lo separava dal suolo. Resta ancora da stabilire se il ragazzo sia morto sul colpo oppure se poteva essere salvato allertando i soccorsi. L'esito dell'autopsia sarà determinante per chiarificare la dinamica. 

Nel frattempo proseguono le indagini congiunte del nucleo operativo dei carabinieri di Trieste e della squadra mobile di Trieste, coordinate dal sostituto procuratore dottor Federico Frezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto nel parcheggio di via Giulia: mercoledì l’autopsia sul corpo del 19enne Ibrahim

TriestePrima è in caricamento