Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Isontino

Morto un migrante nel CPR di Gradisca, indaga la procura

Sarebbe rimasto vittima di un arresto cardiocircolatorio per poi entrare in coma. Era coinvolto in una rissa scoppiata martedì scorso nel centro per i rimpatri, motivo per cui era stato arrestato

Un malore nella mattinata del 18 gennaio è stato fatale per un uomo originario della georgia rinchiuso nel CPR di Gradisca. Come riporta il TGR FVG, il ragazzo è stato soccorso da un'ambulanza ma sarebbe rimasto vittima di un arresto cardiocircolatorio e poi è entrato in coma. Poi il peggioramento e la morte in ospedale nel primo pomeriggio.

Martedì scorso il giovane georgiano era risultato coinvolto in una rissa, in seguito a cui erano intervenute le forze dell'ordine che l'avevano arrestato e portato in carcere. Il GIP di Gorizia ha poi convalidato l'arresto e il 20enne è stato riportato al centro per i rimpatri. Disposta dalla procura un'autopsia per chiarire sulle cause del decesso.

Tre fughe e un tentativo di suicidio al CPR di Gradisca

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto un migrante nel CPR di Gradisca, indaga la procura

TriestePrima è in caricamento