Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Motociclisti Polizia Stradale di Trieste in Germania (Video)

Due motociclisti della Polizia Stradale di Trieste in rappresentanza della Polizia di Stato hanno partecipato alla 15.ma edizione della campagna di sicurezza stradale "Arrivare invece di morire". Patrocinata dalle massime istituzioni tedesche, ha visto decine di migliaia di visitatori, provenienti da tutta Europa

Alla manifestazione erano presenti anche le forze di Polizia di vari Paesi dell’Unione Europea tra cui quella italiana, che ha inviato due motociclisti della Sezione Polizia Stradale di Trieste, esperti anche nella lingua tedesca e inglese. Nella circostanza gli agenti hanno richiamato l’attenzione del pubblico sulle principali regole di comportamento da adottare alla guida delle due ruote ed in generale sulle norme italiane in tema di circolazione stradale. Grande emozione anche per gli italiani residenti all’estero alla visione dei poliziotti italiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Italia, secondo i dati Istat relativi al 2013, i motocicli sono la seconda categoria di veicolo, dopo le auto, coinvolta in incidenti (43.010 moto contro 226.185 auto su un totale dei veicoli coinvolti in incidenti pari a 334.906); le vittime a bordo di motociclo (849) rappresentano il 25% del totale dei morti a bordo di veicoli (3.385). L’indice di mortalità dei motocicli (calcolato rapportando il numero dei morti per 100 veicoli coinvolti) – pari a 1,68 – è il più elevato tra le diverse categorie di veicoli. I motocicli, pertanto, continuano ad essere la categoria di veicolo più pericolosa, seguiti da biciclette e ciclomotori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche a livello europeo questa categoria di utenti risulta essere quella per la quale è più difficile ottenere una riduzione rilevante del tasso di mortalità. Tanto che il Programma dell’Unione Europea per il decennio 2011-2020, che si propone di dimezzare ulteriormente le vittime da incidente stradale, ha previsto espressamente tra i suoi 7 obiettivi strategici la tutela delle categorie più vulnerabili di utenti stradali - in particolare i motociclisti, oltre ai pedoni ed ai ciclisti - anche attraverso la ricerca, lo sviluppo e la promozione di sistemi di protezione individuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attenzione ai motociclisti come utenti vulnerabili della strada ha impegnato anche l’attività di formazione e informazione della Polizia Stradale che ha realizzato delle “pillole di sicurezza” disponibili sul sito YouTube della Polizia di Stato ai seguenti link:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motociclisti Polizia Stradale di Trieste in Germania (Video)

TriestePrima è in caricamento