menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movida Events, divertimento per i più giovani: «Da adolescenti tanta voglia di partecipazione»

Intervista allo staff "Movida Events" composto da Andrea Giuffrè, Stefano De Vescovi e Lorenzo Barbaria: ««Il nome dello staff, "Movida Events" lo abbiamo deciso in quanto leggevamo spesso sui media la parola movida associata al divertimento notturno dei giovani»

Sano divertimento di qualità, sorprese e continua ricerca di novità. È quanto si propongono di fare i responsabili della crew “Movida Events”, attiva da alcuni mesi in città nella realizzazione di eventi ed iniziative riservate ai giovani triestini.

«Siamo nati – spiega il fondatore Andrea Giuffrè – con la precisa volontà di stupire e di far divertire tutti i triestini che vengono alle nostre iniziative, soprattutto i ragazzi delle scuole superiori locali, a cui viene dedicato molto poco spazio a livello di serate a Trieste. Noi cerchiamo di supplire a questa mancanza proponendo eventi di qualità che, festa dopo festa, sta vedendoci crescere sempre di più». 

«Il nome dello staff, “Movida Events” – lo abbiamo deciso in quanto leggevamo spesso sui media la parola movida associata al divertimento notturno dei giovani e, considerando che noi appunto siamo nati per proporre divertimento ed eventi per i nostri coetanei, abbiamo pensato di inserirlo direttamente nel nostro nome». 2mar16.MovidaEevents(FotoLucaMarsi)1-2

«Dopo la nascita dello staff, si è unito Stefano De Vescovi come fotografo – che ci sta accompagnando praticamente sin da subito in questa esperienza, un grandissimo acquisto che vogliamo tenerci stretto. E’ un grande professionista, umile e serio che ha tanta voglia di crescere e migliorarsi. A gennaio poi è entrato anche Lorenzo Barbaria perché abbiamo visto che aveva molta voglia di fare. Non sono mancati i ragazzi entrati nell’organizzazione in quanto era loro volontà dare una mano ma, una volta inseriti nella crew, improvvisamente avevano smesso di collaborare. Trovare persone in gamba e volenterose insomma è quanto mai duro e difficile».

«Il range dei nostri amici-clienti – continuano -  va dai 16 ai 19 anni, adolescenti che vogliono passare una serata diversa dal solito, con novità sempre diverse l’una dall’altra e sorprese che non mancano mai. Per proporre eventi sempre migliori, abbiamo avviato sin da subito una proficua collaborazione con lo staff Samsara, che ci sta permettendo di creare sempre situazioni all’altezza, con un feedback sempre positivo, basti pensare che già alla prima nostra festa, lo Schiuma Party al “Plated” (ex Bunga Bunga, zona Torri) ha visto la partecipazione di oltre 250 persone, un incredibile esordio che ci ha fatto capire che avevamo intrapreso la strada giusta».

«Il segreto del nostro successo – spiegano - è che prima di tutto siamo grandi amici. Siamo un gruppo molto affiato che, a prescindere dall’organizzazione di feste, ci aiutiamo a vicenda quando c’è bisogno e necessità. Poi tutto il resto è diretta conseguenza di questo splendido clima gioviale».

«In città – ancora – non è semplicissimo organizzare eventi in quanto i locali non sono molto numerosi e le situazioni possibili di divertimento sono molto limitate. Ma noi con grande passione ed impegno stiamo cercando di bypassare questo ostacolo cercando di proporre comunque eventi di qualità e partecipati. Oltre allo schiuma party, abbiamo organizzato eventi al Cafè Rossetti, al Naima, al Cafè Tergesteo, al Senza Nome mentre il prossimo evento sarà al Mandracchio la sera di Pasqua, il 27 marzo».

11999705_1620822911501655_2768549782545134286_o-2«Noi organizziamo i party, ci occupiamo da dietro della buona riuscita ma poi il protagonista delle serate è il dj. Dalla sua bravura e professionalità dipende la buona riuscita o meno della serata. Fortunatamente noi abbiamo un dj bravissimo, uno dei grandi talenti triestini in questo settore. Parliamo ovviamente di Alexino Dj. In nessuno dei nostri eventi la pista è mai stata vuota, proprio grazie al dj che capisce l’andamento della serata e propone pezzi e brani tale da invogliare il nostro pubblico a ballare e divertirsi. Ha gran tecnica e professionalità, riesce a carpire magistralmente tutte le sfumature musicali una garanzia della buona riuscita dei party. Nel corso della serate vengono proposti tutti i brani più in voga del momento dalla musica commerciale, alla musica house, all’elettronica, fino alla raggaeton».

«La nostra più grande soddisfazione – spiega la crew – sono gli apprezzamenti e i ringraziamenti di quanti hanno partecipato all’evento. Questo ci fa capire che la festa è davvero riuscita e che abbiamo fatto centro».

Per concludere, un riferimento alla città, in particolar modo alle prossime elezioni amministrative di giugno. «Ai candidati sindaco – riferiscono – chiediamo di dare maggior spazio ai giovani, alle loro proposte, di renderli protagonisti maggiormente della città, C’è tanta voglia di partecipazione ma pochi spazi per esprimere le proprie idee e la propria creatività, e raramente si tiene conto della volontà e delle esigenze dei più giovani. Chiediamo la creazione di una zona della città dove poter organizzare eventi, feste lontano dalle abitazioni, Ci rendiamo conto che ci sono lavoratori che si svegliano presto e non possono permettersi di star svegli fino tardi a causa della confusione provocata dalla movida. D’altro canto è giusto che anche i più giovani abbiano gli spazi per passare le serate. Una delle soluzioni potrebbe essere il Porto Vecchio con una precisazione: i giovani che partecipano alle nostre feste, molti minorenni, non hanno l’auto e tornano a casa a mezzanotte (in quanto appunto l’ultimo bus notturno  parte a quell’ora da piazza Goldoni). In caso di creazione di una zona ad hoc in Portovecchio sarebbero da creare collegamenti bus per il centro e la periferia, altrimenti i  giovani potrebbero godersi solo parte della serata, in quanto dovrebbero ben presto incamminarsi verso piazza Goldoni, che non è proprio dietro l’angolo».12091204_1630260670557879_4493141498448919797_o-2

Infine «vogliamo ringraziare Samuele e Paride Centazzo per la grande disponibilità fin qui dimostrata nei nostri confronti, sono delle persone davvero speciali da ogni punto di vista. Ringraziamo caramente anche Luca Chiancone, coordinatore dello staff Samsara per l’aiuto logistico che sempre ci ha dato, e per la sua grande amicizia ed a Alexino Dj per il grande accompagnamento musicale di tutte le sere. Infine un ringraziamento a tutti i nostri pr (una quindicina) che ci affiancano ed è anche e soprattutto grazie a loro se tante persone vengono alle nostre feste».

PAGINA FACEBOOK

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento