rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Motosoccorso, approvata mozione in Comune: «Venga prorogato il servizio per tutto il 2017»

I consiglieri di Forza Italia Piero Camber e Andrea Cavazzini hanno visto approvare a larghissima maggioranza la mozione presentata in Consiglio comunale per il motosoccorso «anche per il 2017»

È con 37 voti favorevoli e solo 2 astensioni che la mozione presentata dai consiglieri Piero Camber e Andrea Cavazzini di Forza Italia, volta ad impegnare il Sindaco e gli assessori competenti a intercedere presso la Asuits al fine di prorogare/rinnovare o comunque stipulare una convenzione con la Ase Onlus e permettere così che nel Comune di Trieste possa permanere il servizio di motosoccorso 118, è stata approvata in Consiglio Comunale nella seduta del 14 novembre.

«Passata la mozione con voto pressocché unanime per la richiesta di continuazione di un servizio che si è rivelato utile e proficuo per la città di Trieste con costi davvero irrisori», afferma il consigliere Piero Camber.

Il consigliere Andrea Cavazzini: «Vogliamo con questa mozione sollecitare l'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste a far proseguire il servizio di Motosoccorso anche per tutto l'anno 2017, soprattutto visti i risultati raggiunti».

A seguito di una esposizione dell'utilità del servizio da parte dei consiglieri Cavazzini e Camber la discussione in Consiglio comunale, in cui sono emerse le diverse posizioni in merito alla questione, con l'emersione di perplessità da parte di alcuni consiglieri, divenute spurie con la votazione palesemente favorevole all'accoglimento della mozione.

L'esito della votazione favorevole al rinnovo è stato pubblicato ieri in tarda serata sul profilo Facebook del consigliere Cavazzini, il quale ha definito il risultato ottenuto come una «grande prova di attenzione del Consiglio Comunale ai problemi dei cittadini». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motosoccorso, approvata mozione in Comune: «Venga prorogato il servizio per tutto il 2017»

TriestePrima è in caricamento