rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Muggia Cabaret: da giovedì recital de "I Senso d’Oppio"

22.38 - Sale l'attesa per la coppia lanciata da Zelig. Biglietti ancora in vendita

Secondo appuntamento del cartellone del Muggia Cabaret. Da giovedì fino a Sabato sul palco del Teatro Verdi di Muggia a partire dalle 20.30 saliranno "i Senso d'oppio", celebre coppia lanciata dal fortunato programma di Canale 5 "Zelig"

Nel loro show i due attori si destreggiano attraverso una serie di brevi scene i cui fili conduttori sono il ritmo frenetico e la stupefacente abilità mimica, che si tratti di un surreale minimusical di due minuti o delle bizzarre gesta quotidiane del Sig. Rossi, alter ego alienato di Pietro, o ancora dell’irriverente artista visuale e visionario Victor Pizzeno: l’intento è quello di spiazzare il pubblico, sorprenderlo con un audace e insolito uso del corpo, sincronizzato con i forsennati montaggi musicali o esibito in coreografie semplici ma di grande impatto scenico. Nei sessanta minuti di esibizione i Senso d’Oppio fondono i generi e le influenze più disparate, dalle slapstick all’opera lirica, dai protagonisti della commedia  italiana alle animazioni da videogame. Ogni spunto viene rielaborato con sapienza e passione sincera, senza cadere nel peccato di presunzione di distinguere tra cultura alta e cultura popolare, tra padri autorevoli da omaggiare ed epigoni da sbeffeggiare: quello che conta è ridere, in maniera intelligente e di gusto, ogni suggestione è colta per la semplice ma nobile possibilità di divertire. Questo uno dei punti di forza dello spettacolo, la capacità, appunto, di indirizzarsi alla platea più eterogenea, allo spettatore consumato ed esigente, come al profano che ha la sacrosanta voglia di distrarsi: e non è un caso se tra i fan del duo comico ci sono tanti bambini, segno della maturità espressiva che ha portato il loro cabaret ad un linguaggio universale e ben comprensibile.

Pietro Casella e Francesco Lattarulo sono cresciuti con il teatro e il cinema, collaborando strettamente col regista torinese Daniele Gaglianone. All’attività drammaturgica hanno sempre alternato imprevedibili performance di strada, attraverso le quali hanno sviluppato una  particolarissima  verve  comica che consente loro di mettere in scena l’assurdità tragicomica di un quotidiano dominato dai luoghi comuni, televisivi e non.

Biglietti ancora disponibili al TICKETPOINT Corso Italia 6/c Trieste e LA RAMBLA VIAGGI Corso Puccini 21 b Muggia. Costo biglietto platea 20 euro, galleria 10. Previste riduzioni.

Si ricorda anche l'iniziativa "A cena con l'artista", possiiblità di cenare assieme agli attori dopo lo spettacolo a soli 25 euro.

Maggiori informazioni cliccando qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muggia Cabaret: da giovedì recital de "I Senso d’Oppio"

TriestePrima è in caricamento