menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di furti nelle ville di Muggia, pluripregiudicato finisce dietro le sbarre

L'attività di indagine è iniziata nel mese di novembre, a seguito di numerose denunce di furto ai danni di private abitazioni e villette. Il 40enne muggesano approfittava delle vittime, per lo più persone anziane

Nella mattinata dello scorso 6 dicembre gli uomini della Squadra Volante del Commissariato di Muggia hanno tratto in arresto J. G., quarantenne pluri-pregiudicato muggesano, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Trieste. L'uomo si è reso responsabile di una serie di furti avvenuti in alcune villette della periferia di Muggia, riuscendo a trafugare beni di ingente valore, anche con la presenza dei proprietari nelle abitazioni.

Gli investigatori, inoltre, hanno individuato nel 40enne l'autore dell'indebito utilizzo della carta di credito di proprietà di un cittadino di Muggia. L’attività di indagine è iniziata nel mese di novembre, a seguito di numerose denunce di furto ai danni di private abitazioni e villette, nelle quali le vittime sottolineavano di aver notato nei pressi delle proprie case la presenza di J.G., già noto alla comunità per le sue malefatte.

L’uomo approfittava per lo più di anziani e persone fragili, riuscendo ad entrare in sintonia con le vittime prescelte attraverso lunghe chiacchierate ed anche caffè al bar, in realtà allo scopo di monitorare le loro abitudini ed individuare il momento giusto  per entrare in azione. Dagli indizi raccolti è emersa, tra l’altro, l’abilità dell’uomo nello spostarsi velocemente in territorio sloveno, in particolare nelle zone a ridosso del confine, al fine di garantirsi l’impunità a seguito dei reati commessi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento