rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Porto vecchio, presentato il progetto del Museo del Mare

L'archistar Consuegra ha illustrato il progetto che verrà realizzato nel magazzino 26

"Partire dalla residenza, vera struttura della città europea e continuare con gli spazi pubblici per trasformare i vuoti in luoghi dove la gente si riconosca e riconosca il proprio status di cittadino. Non più effetti speciali ma un luogo dove si sedimenti la memoria”. Sono queste le parole dell'archistar Guillermo Vazquez Consuegra che alla presenza dei vertici della giunta Dipiazza ha presentato il progetto per il nuovo Museo del Mare. Pronto a sorgere all'interno del magazzino 26 del Porto vecchio, il nuovo "attrattore culturale e scientifico di importanza europea" - così l'ha definito l'assessore ai Lavori Pubblici, Elisa Lodi - sorgerà nell'edificio già parzialmente restaurato dall'Autorità Portuale. L'urbanizzazione dell'area sarà possibile grazie ai "38 milioni dal Pnrr" ha ricordato il sindaco Roberto Dipiazza.  

ll Ministero della Cultura ha stanziato 50 milioni di euro per la struttura e secondo l'assessore Giorgio Rossi l'operazione del MuMa potrebbe rilanciare "non solo il porto Vecchio ma tutta la città". Il progetto, tra le altre cose, incassa il sì convinto dell'ingegner Giulio Bernetti, che punta fortemente alla realizzazione dell'ovovia nell'area. "C’è la volontà di definire uno spazio urbano usufruibile dal pubblico – ha spiegato Consuegra - recuperando la memoria storica e la delicata costruzione di tessuti che legano il nuovo all’antico, dimostrando la naturale propensione a dialogare con il patrimonio e a saper plasmare il personale repertorio architettonico e costruttivo a favore di una contemporaneità discreta e originale. Oltre alla straordinaria opportunità di utilizzare il progetto come pretesto per l’invenzione di nuovi dispositivi socio-spaziali che diano continuità e complementarietà".

“Aggiungere cose alle cose”, come ad esempio l’elemento elicoidale presente nel progetto e, attraverso una terza via, alla trasformazione e alla costruzione di una nuova totalità architettonica, facendo menzione ad alcuni aspetti del progetto, al bookshop, alle terrazze, alle grandi vetrate, alla biblioteca con la parte espositiva, al ristorante, alla scala elicoidale, al lucernario per far entrare i raggi solari. Gli alberi che faranno da cornice all’edificio, ha detto infine Cosuegra, saranno gli elementi ambientali del contesto naturale che si apre verso il mare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto vecchio, presentato il progetto del Museo del Mare

TriestePrima è in caricamento