Cronaca

La comunità musulmana festeggia la Festa del Sacrificio ma i fedeli vengono scambiati per migranti

I fedeli sono stati fermati dai militari mentre stavano celebrando la Festa del Sacrificio al campo sportivo di Borgo San Sergio

Il campo sportivo | Foto Asd Trieste Calcio

I membri della comunità musulmana di Trieste sono stati scambiati per migranti dai militari. E' successo mentre i fedeli stavano partecipando alla Festa del Sacrificio al campo sportivo di Borgo San Sergio. I militari li hanno fermati per poterli identificare e solo in seguito si sono accorti che i loro vestiti erano particolarmente appariscenti e che il numero dei presenti era troppo elevato rispetto a quello che viene riscontrato normalmente nel corso degli arrivi dalla rotta balcanica.

Fede e Covid-19

Alla festa hanno partecipato tutte le comunità musulmane della città provenienti da 54 Paesi diversi. I fedeli hanno prestato grande attenzione al rispetto delle norme anti-Covid-19: è stata effettuata la misurazione della temperatura e sono state distribuite mascherine e gel disinfettante a tutti i partecipanti. Mantenuta anche la distanza di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La comunità musulmana festeggia la Festa del Sacrificio ma i fedeli vengono scambiati per migranti

TriestePrima è in caricamento