menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce Go women Fvg, il portale dedicato alle donne

È stato presentato ufficialmente il nuovo portale di informazioni, servizi, progetti e contenuti creato dalle donne e dedicato interamente al mondo femminile. L'iniziativa è stata finanziata dalla Regione Friuli Venezia Giulia e sono molti i partner che hanno aderito

Go Women Fvg è un’iniziativa creata da donne per le donne di tutte le età e provenienze che vivono o transitano sul territorio della regione Friuli Venezia Giulia. Un progetto che vuole porsi come punto di riferimento a livello regionale per il mondo associativo mediante l'utilizzo del portale web www.gowomenfvg.it . Uno strumento concreto di informazione e formazione che consente di agevolare l’accesso ai servizi offerti dal territorio in ambito lavorativo, educativo, socio sanitario e culturale; di favorire l’utilizzo dei servizi offerti dalla rete; di contribuire a sviluppare competenze digitali e di conoscere le normative, le attività e i progetti di interesse femminile. E vuole diventare punto di riferimento a livello regionale per il mondo associativo.

Al momento sul portale sono presenti 48 associazioni con sede in Friuli Venezia Giulia e 106 progetti realizzati nelle quattro province. All’interno del Portale l’accesso all’informazione è semplice e diretto. La grafica e la navigazione sono intuitive e adatte anche a donne con meno competenze tecnologiche. Il sito è responsive, cioè accessibile da computer, da smartphone e da tablet, e permette di entrare nel labirinto della rete in maniera facilitata e guidata. Il progetto è finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, ha come capofila il Comune di Trieste e ha visto la partecipazione di diverse istituzioni e associazioni locali: la Provincia di Trieste, la Consigliera Provinciale di Parità, il Dipartimento degli Studi Umanistici dell’Università di Trieste, l’Associazione Casa Internazionale delle donne di Trieste, l’Associazione di volontariato Luna e l’Altra Onlus e la società Gruppo Pragma, con sede in Area Science Park.

I partner hanno collaborato all’ideazione e alla progettazione del portale, curato nella sua versione digitale da Gruppo Pragma. Nel corso di una conferenza stampa, è stata illustrata l'iniziativa dalla vicesindaca di Trieste Fabiana Martini, dalla Presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat, dalla Consigliera Provinciale di Parità Gabriella Taddeo e dalla Presidente della Casa Internazionale delle donne di Trieste Dorotea Giorgi. Nel porgere il benvenuto all'affollata platea di donne intervenute, la Vicesindaca Martini ha sottolineato l'importanza del ritrovarsi qui oggi, a un anno di distanza per presentare i risultati di questo ambizioso progetto, che ha messo insieme tante realtà, con l'auspicio che siano condivisi dal maggior numero di persone, in particolare dalle donne. Donne di tutte le età e di tutta la regione.

«Condividere - ha detto - significa esprimere al meglio le potenzialità della rete e scambiarsi risorse, esperienze e servizi che spesso non si conoscono. Obiettivo della piattaforma è proprio far sapere a tutte le donne tutto questo e dove poter portare il nostro contributo in vari ambiti, per crescere insieme. Un grande valore aggiunto che apre tanti canali e opportunità per tutte». «La capacità unica e strordinaria che hanno le donne di fare rete - ha affermato la presidente Poropat - si manifesta nella grande adesione a questa iniziativa, e proprio in un momento particolare come questo che stiamo vivendo è importante non sprecare occasioni e poter utilizzare strumenti efficaci, semplici e diretti. Semplificare è essenziale soprattutto per le donne che hanno maggiore difficoltà ad accedere alle informazioni e a integrarsi. Una progettualità che ci vede convinte e unite, tanti soggetti pubblici e privati, su quanto si dovrebbe fare per una cittadinanza attiva».

La rilevanza del progetto è stata ribadita con convinzione anche dalla Consigliera di Parità Taddeo a dimostrazione del risveglio di associazioni e cittadini a percorsi condivisi: «Go women Fvg è nato da un progetto di microimpresa presso la Casa Internazionale delle Donne allo scopo di sostenere, aiutare e incoraggiare le donne disoccupate di tutte le età e provenienze per l'ingresso al mondo del lavoro. Ed è nata anche una piccola casa editrice. In questo senso abbiamo percepito l'esigenza di poter facilitare al meglio l'accesso alle informazioni dei vari siti pubblici grazie ad un portale di utilità il più possibile immediata e diretta».

«Il sito è online già da novembre e i dati sono aggiornati continuamente. Negli ultimi mesi abbiamo avuto anche l'appoggio della Tergeste Fidapa per l'ampliamento delle attività e dei servizi per garantire il passaggio di informazioni e link utili da parte di associazioni. Il nostro obiettivo attuale è valorizzare sul sito le microimprese femminili, catalogazioni e ricerche nelle realtà associazionistiche». Commenti entusiastici anche da parte della presidente Dorotea Giorgi: «Mi piace sottolineare la concretezza del progetto citando l'antica massima: dalla potenza all'atto, attraverso il lavoro di tante donne e delle donne che ne usufruiranno. Persone reali che frequentano la Casa delle donne e i corsi organizzati per chi proviene da diversi Paesi o per motivazioni di studio, di lavoro o altro ancora. E che hanno bisogno di informazioni ma anche di un luogo dove pensare, ridere, scherzare e incontrarsi». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento