Nasce Mamma & Co., l’app per le donne in dolce attesa

L’applicazione fornisce informazioni sanitarie utili suddivise in 3 trimestri. Prestazioni, luoghi, prenotazioni, visite, emergenze, vaccini e consigli sono immediatamente accessibili e sempre a portata di smartphone

Foto Pixabay

È stata presentata oggi presso l’Auditorium dell’Ospedale San Polo di Monfalcone Mamma & Co., la piattaforma di accompagnamento alla gravidanza studiata sulle esigenze delle future mamme e neomamme. L’app può essere utilizzata anche dai futuri papà e dagli altri membri del nucleo familiare che vogliano seguire più da vicino il percorso prenatale. L’app può essere inoltre di supporto ai medici e al personale sanitario coinvolto nelle varie fasi della gravidanza.

L'applicazione

L’applicazione fornisce informazioni sanitarie utili suddivise in 3 trimestri. Prestazioni, luoghi, prenotazioni, visite, emergenze, vaccini e consigli sono immediatamente accessibili e sempre a portata di smartphone. L’app mette inoltre a disposizione Pollicino, una guida tra i reparti della struttura ospedaliera realizzata tramite tecnologia IBeacon, ovvero tramite l’utilizzo di piccoli dispositivi che trasmettono informazioni allo smartphone via bluetooth, veicolando messaggi e contenuti multimediali in tempo reale. L’applicazione Mamma & Co. è stata messa a punto da Peritus in collaborazione con l’Ospedale di Monfalcone di ASU GI. Il progetto pilota ha visto la luce grazie a un investimento di 24.000 € da parte della Regione Friuli Venezia Giulia. L’app sarà pubblicata su app store Ios e Android e potrà essere adattata a tutti gli ospedali della Regione. Peritus Total Quality Service è una software house attiva dal 1997 nell’offerta di soluzioni digitali nei settori automotive, sanità, assicurazioni e banche. Peritus è annoverata tra le prime aziende in Italia a specializzarsi nello sviluppo di app e software gestionali sin dal 2006. La passione della dirigenza per il mondo dell’automotive e del motorsport porta Peritus a collaborare con i più grandi nomi del settore. Da sempre in prima linea nell’innovazione e nella ricerca, Peritus vanta collaborazioni e partnership con enti sanitari e università di prestigio in tutta Italia. L’azienda progetta prodotti scalabili, configurabili ed espandibili al fine di garantire la massima flessibilità e adeguarsi alle esigenze del cliente.

Il percorso nascita

Il percorso nascita integrato ospedale-territorio Isontino comprende la gravidanza, il parto e il puerperio. Durante la fase della gravidanza le strutture territoriali mettono a disposizione l’Ambulatorio gravidanza fisiologica, il corso di acquaticità, il corso di preparazione alla nascita e incontri formativi con gli specialisti, mentre nelle strutture ospedaliere sono attivi l’Ambulatorio gravidanza a rischio e l’Ambulatorio della gravidanza a termine. Il parto in ospedale comprende il parto spontaneo, parto in acqua, taglio cesareo, con analgesia naturale, o analgesia farmacologica. Dopo la nascita la presa in carico territoriale prosegue con visite domiciliari, la possibilità di recarsi presso l’ambulatorio di continuità assistenziale madre-bambino, massaggio del bambino, incontri formativi con gli specialisti e visita post partum. Dal 2015 al 2019 la media dei parti è stata di 703 all’anno (707 nel 2015, 661 nel 2016, 741 nel 2017, 702 nel 2018, 705 nel 2019), mentre nel 2020 si è già registrato un notevole incremento: ci sono stati 122 parti in più da gennaio a luglio rispetto all’anno precedente, per un totale di 465 parti. Di conseguenza l’attività è aumentata in tutto il percorso, con un maggior numero di visite nei consultori, ecografie ostetriche, visite in ambulatorio e domiciliari e controlli per mamme e bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

Torna su
TriestePrima è in caricamento