Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Nato in Istria, non può seguire la Triestina a Mestre

Lo "scandalo" è stato reso noto dal consigliere leghista Paolo Polidori: «Istriani discriminati e umiliati»

«Istriani discriminati. Inaudito! Sbalorditivo!». L'ira di Paolo Polidori, capogruppo della Lega Nord su Facebook è una vera e propria denuncia in difesa degli «italiani che sono nati in una terra che oggi non è Italia, ma che allora lo era a pieno titolo».

«Sono basito, attonito, esterrefatto, ed incazzato nero! - continua Polidori che racconta quando accaduto al Ticket Point «per acquistare il biglietto per la partita Mestre-Triestina di domenica prossima: davanti a me una persona nata ad Albona (Istria, ndr); al poveraccio non gli hanno potuto fare il biglietto, perché il programma non riconosce Albona e, immagino, tutte le città e cittadine istriane!».

polidori-3«Questo vuol dire che chi è nato in Istria è discriminato, oltre che umiliato da chi, evidentemente, non sa o non pensa o non gliene frega che a Trieste (e non solo) ci sono tanti cittadini italiani che sono nati in una terra che oggi Italia non lo è più, ma che allora lo era a pieno titolo! Mi appresto pertanto a presentare una pesantissima interpellanza all'assessore Rossi - conclude il leghista -, al quale chiederò di intercedere immediatamente per risolvere questa incresciosissima stortura del software! Ma fino ad allora, per gli ennesimamente disgraziati esuli, le trasferte della Triestina sono vietate!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nato in Istria, non può seguire la Triestina a Mestre

TriestePrima è in caricamento