Giovedì, 18 Luglio 2024
Nave bloccata in Ucraina

Nave della Fratelli Cosulich bombardata a Mariupol, Cisl: "Forte apprensione per il personale di bordo"

La nave della compagnia triestina è stata bombardata mercoledì notte e si trova bloccata nel porto della città ucraina dall'inizio del conflitto

“Siamo fortemente in apprensione per il personale di bordo della nave Fratelli Colusich, danneggiata dai bombardamenti e, ormai da settimane, bloccata nel porto di Mariupol”. A parlare è il segretario della Fit Cisl Fvg, Antonio Pittelli, preoccupato "dalle comunicazioni interrotte e soprattutto dal prolungarsi dell’impossibilità per la nave di lasciare il porto a causa delle mine nel mare di Azov”.

La nave della compagnia triestina, la Tzarevna, è stata bombardata mercoledì notte e si trova bloccata nel porto della città ucraina dall'inizio del conflitto. Come riportato dal Tgr Rai, l'imbarcazione era in attesa di partire con un carico di bramme di acciaio diretto al porto di Monfalcone e in parte a Porto Nogaro. Fortunatamente i danni non sono stati ingenti, ma la situazione bellica al momento non consente una navigazione in sicurezza. Secondo quanto dichiarato al Tgr Rai Fvg dal Presidente e Amministratore Delegato Augusto Cosulich, il tratto di mare è pieno di mine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave della Fratelli Cosulich bombardata a Mariupol, Cisl: "Forte apprensione per il personale di bordo"
TriestePrima è in caricamento