Cronaca

Niente cani "medi" sugli autobus: Trieste Trasporti vince il ricorso contro la Provincia

Il Tar da ragione alla società: «L'amministrazione provinciale non ha tenuto conto delle esigenze dell'utenza "debole"». Resta valido e gratuito il solo trasporto dei cani/animali di piccola taglia

I cani di media grandezza (o più grandi) non potranno salire sui mezzi della Trieste Trasporti. A sentenziarlo sono stati i giudici Umberto Zuballi, Manuela Sinigoi e Alessandra Tagliasacchi del Tar del Friuli Venezia Giulia che hanno così dato ragione alla concessionaria del trasporto pubblico locale, dando dunque torto alla Provincia che aveva introdotto nel regolamento che disciplina il Tpl la possibilità per i proprietari di cani di taglia media di portarli con se sugli autobus - ovviamente muniti di museruola e guinzaglio -.

Le motivazioni di tale sentenza sta nel fatto che «la Provincia non ha tenuto conto adeguatamente delle esigenze delle face deboli (anziani, bambini e portatori di handicap) che si troverebbero a contatto con gli animali, essendo questi troppo grandi per essere trasportati all'interno di trasportini o gabbie».

Restano dunque ammessi solo i cani, o più genericamente "gli animali di affezione di piccola taglia", purché stiano all'interno di "contenitori" che li separino dall'utenza. 
Questo il regolamento completo:

Regolamento animali Trieste Trasporti-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente cani "medi" sugli autobus: Trieste Trasporti vince il ricorso contro la Provincia

TriestePrima è in caricamento