Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

"No al green pass", in centinaia in piazza

Anche oggi la protesta contro la "dittatura sanitaria" e le leggi anti Covid al grido di "libertà" e "no green pass"

Al grido di "libertà" e "no green pass" centinaia di persone, quasi tutte senza mascherina, hanno invaso il centro nella giornata di oggi, 31 luglio, per protestare contro le leggi anti Covid. Nel corso della protesta organizzata dal Movimento 3v, inizialmente programmata in piazza Unità e poi spostata in piazza della Borsa, sono stati esibiti cartelli contro la "dittatura sanitaria" e stelle di David con la scritta "senza Green Pass". Presente alla manifestazione anche il candidato sindaco del Movimento 3V, Ugo Rossi.

Ad aprire la manifestazione è stato l'avvocato Starace candidato alle amministrative con il Movimento 3V, che, dopo aver criticato il Governo fatto da partiti "che ci hanno condotto al disastro" ha definito la certificazione verde "un obbrobrio giuridico che formalizza il controllo definitivo sulle persone".  Ha preso quindi la parola Alessandro Saveri, organizzatore di eventi di crescita spirituale e umana: "Il Green pass discrimina i cittadini e li divide in cittadini di serie a e serie b. Sono per la libera scelta, ma come cittadino voglio che sia rispettato il mio corpo e volontà di non farmi inoculare una sostanza velenosa e potenzialmente dannosa. Senza ricatti da parte del Governo". Saveri ha quindi parlato di dittatura scientifica: "Nonostante ci siano opinioni discordanti sui vaccini o le possibili cure domiciliari, passa sempre un'unica versione. E' un lavaggio del cervello, un'ipnosi collettiva". Ai manifestanti sono stati infine consegnati dei fogli verdi (simbolo del Green Pass), poi bruciati nel corso di una cerimonia purificatrice. "Il male si combatte con la luce" ha concluso Saveri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al green pass", in centinaia in piazza

TriestePrima è in caricamento