rotate-mobile
Cronaca

"Trieste chiede di lavorare senza essere bloccata da cortei che penalizzano l'economia"

La presa di posizione è del vicesindaco Serena Tonel, all'indomani degli scontri di piazza della Borsa tra manifestanti no green pass e forze dell'ordine. "Se non avessimo i vaccini saremmo ancora chiusi in casa, come un anno fa"

"Ricordo a tutti che se non avessimo i vaccini lavoro, eventi, economia e cultura sarebbero ancora fortemente limitati dalla pandemia e saremmo chiusi in casa ad aspettare che passi, come accadeva un anno fa. Dopo mesi Trieste chiede di lavorare e vivere pienamente, senza essere bloccata di continuo da cortei e manifestazioni che sfociano nell'illegalità e che penalizzano l'attività economica di negozi e pubblici esercizi". La presa di posizione è quella di Serena Tonel, vicesindaco di Trieste all'indomani degli scontri di piazza della Borsa tra manifestanti no green pass e forze dell'ordine che hanno portato a 10 fermi e 40 identificati. L'esponente leghista definsce la manifestazione a due passi da piazza Unità illegittima. "Grazie alle forze di polizia che hanno garantito l’ordine pubblico e solidarietà ai giornalisti che sono stati aggrediti mentre svolgevano il loro lavoro".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trieste chiede di lavorare senza essere bloccata da cortei che penalizzano l'economia"

TriestePrima è in caricamento