rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

"La violenza in centro è un'umiliazione per la città, Trieste non merita questo"

Il sindaco Roberto Dipiazza commenta così i fatti di ieri 6 novembre e lancia un appello a tutti i triestini: "Venerdì ho fatto la terza dose, vaccinatevi e non abbiate paura"

"Ho fatto la terza dose venerdì, sto benissimo ed invito tutti i cittadini di Trieste ad andare a vaccinarsi". All'indomani degli scontri tra manifestanti no green pass e forze dell'ordine il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza sceglie di pensare positivo, nonostante a palazzo si respiri una grande preoccupazione per l'immagine di una città che "sta subendo una pesante umiliazione che non merita". Negli ambienti della giunta l'atmosfera è caratterizzata da un'insofferenza generalizzata. Se a livello nazionale Fratelli d'Italia è l'unico partito che continua a strizzare l'occhiolino al dissenso delle piazze, in piazza Unità anche il neoassessore alla Polizia Locale, Massimo De Blasio, condanna gli episodi. "Non è lecito invece cercare a tuti i costi lo scontro e imporre con prepotenza le proprie idee". 

"Non pensavo - conclude il primo cittadino - di vedere scene simili nella mia città. Dobbiamo renderci conto che non possiamo permetterci di finire nuovamente in zona gialla, arancione o rossa. Sarebbe una tragedia". Il sindaco Dipiazza domattina vedrà per la prima volta il nuovo prefetto, il dottor Annunziato Vardè. Il sindaco avrebbe preferito mostrargli una Trieste diversa. "Mi chiamano al telefono e mi chiedono cosa sta succedendo". Moltissimi gli esercenti esasperati. "Così i turisti non verranno più, finiamola" questo il senso degli appelli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La violenza in centro è un'umiliazione per la città, Trieste non merita questo"

TriestePrima è in caricamento