Nubifragio, risarcimento danni fino a 40.000 euro per le micro e piccolo imprese

16.39 - Il Comune raccoglierà le richieste per poi inoltrarle alla Regione

foto della scorsa settimana di Massimiliano Clari

In riferimento al violento temporale con conseguente allagamento di molte parti della città tra la notte del 14 e del 15 ottobre, il sindaco di Trieste Roberto Cosolini ha deciso di chiedere alla Regione l’attivazione degli interventi previsti dall’artico 6 legge regionale 22/2007, che prevede la possibilità per le micro e piccole imprese del Friuli Venezia Giulia del “ristoro dei danni non coperti da assicurazione in conseguenza di eccezionali avversità atmosferiche”: un incentivo a fondo perduto nella misura massima di 40.000 euro per impresa.

«Immediatamente dopo l’evento - ricorda il sindaco Roberto Cosolini - ho chiesto alle associazioni di categoria delle relazioni sui danni subiti dalle imprese che in parte ho ricevuto e in parte ho sollecitato. Il regolamento di attuazione della norma prevede che le domande da parte dei possibili beneficiari vengano presentate al tramite del Comune entro 45 giorni dalla data dell’evento. Saremo noi a ricevere e successivamente inoltrare alla Regione le domande delle micro e piccole imprese che hanno subito danni superiori a 5.000 euro».

Possono fare domanda le attività che hanno sede, o unità operative, nel territorio del Comune di Trieste, indirizzandola all'Ufficio Protocollo (Via Punta del Forno 2, 34121 Trieste tel 040 675 4941 Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 Lunedì e mercoledì anche 14 - 16.30 protocollo@comune.trieste.it Posta Elettronica Certificata comune.trieste@certgov.fvg.it.). La domanda dovrà essere corredata dalle dichiarazioni sostitutive attestanti il possesso dei requisiti e dalla perizia giurata di un tecnico abilitato con le indicazioni dettagliate dei danni implementata da documentazione fotografica e quantificazione dei costi di ripristino, secondo il regolamento di esecuzione della legge sopra indicata approvato con decreto del Presidente della Regione n 419 del 2007 e successive modifiche. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.retecivica.trieste.it.

«L'immediata iniziativa che abbiamo assunto contattando le associazioni - dichiara infine il sindaco Roberto Cosolini - consente di avviare tempestivamente questa procedura chiedendo contemporaneamente alla Regione di prevedere stanziamenti sul capitolo in grado di corrispondere alle esigenze di ripristino».

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Ciclista colpito da un fulmine a Basovizza, è gravissimo

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Inseguimento della Polizia slovena, arresto in pieno giorno sullo svincolo di via Svevo

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

Torna su
TriestePrima è in caricamento