Pronta la nuova recinzione del giardino di piazza Hortis

Lo spazio verde sarà aperto con orario invernale fino alle 19 e con orario estivo fino alle 21. Lodi: "Dopo gli atti vandalici restituiamo ai cittadini uno dei pochi giardini attrezzati per i bambini in pieno centro". Valore complessivo dell'opera: 90mila euro

"Dopo episodi di vandalismo e degrado abbiamo restituito alla cittadinanza uno dei pochi spazi verdi attrezzati per i bambini in pieno centro: il giardino di piazza Hortis". Così l’assessore ai Lavori pubblici e neo mamma Elisa Lodi, che questa mattina ha inaugurato la nuova recinzione dello spazio verde di piazza Hortis, un’opera del valore di 90 mila euro per "mantenere il decoro, l’ordine e la sicurezza" nell'area recentemente riqualificata. All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, i responsabili dell’impresa “Di Betta Giannino S.r.l.” e il direttore del Servizio Strade e Verde pubblico Andrea de Walderstein, il progettista Carmelo Trovato e il tecnico Massimo Leotta.

Atti di vandalismo

Il provvedimento è stato preso anche alla luce di alcuni atti di vandalismo notturni lo scorso autunno, in particolare una rissa di fronte a palazzo Biserini e un episodio avvenuto esattamente un anno fa, dove alcuni giovani adulti si sono dondolati pericolosamente sulle altalene dei bambini. Il video era stato pubblicato dal vicesindaco Polidori, causando lo sdegno del web, e in seguito l'assessore Lodi aveva dichiarato di aver già presentato il progetto esecutivo per la recinzione.

I lavori, iniziati lo scorso aprile, sono stati completati nei tempi previsti e "mantenendo l’area sempre aperta e disponibile per gli abitanti della zona”, ha dichiarato Lodi, specificando che "la recinzione richiama quella presente alle origini e in seguito tolta, e presenta quattro varchi con cancello, che rimarranno chiusi la notte e riaperti al mattino. In futuro è prevista l'installazione di un sistema di telecamere".

Orari d'apertura

Il giardino sarà aperto con orario invernale (in vigore dal 30 settembre) dalle ore 7.00 alle 19.00; con orario estivo (dal primo aprile) dalle 6.15 alle 21.00.

La recinzione

Si tratta di una recinzione in acciaio zincato a caldo e verniciato in grigio scuro e posta sopra il preesistente muretto, che si sviluppa su una lunghezza perimetrale di circa 200 metri e un’altezza di 1,70 metri. Sono state restaurate e ripristinate anche le parti del muretto perimetrale in pietra, mentre ai lati di ognuno dei quattro cancelli sono stati realizzati dei pilastri in calcestruzzo armato rivestiti in lastre di pietra bianca d'Aurisina a supporto dei cancelli stessi. I lavori hanno superato alcuni rallentamenti causati dai dislivelli e dal rinvenimento nel sottosuolo di manufatti storici che hanno richiesto l'effettuazione di indagini archeologiche, monitorate dalla Soprintendenza. 

2019_44807stampa-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

2019_44804stampa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento