Gli occhi della Polizia Locale sulla movida: nuova super telecamera in via Torino

Con una tecnologia unica a livello mondiale sarà in grado di riprendere nel dettaglio soggetti fino a 163 metri di distanza. Sarà testata per tre mesi in comodato d'uso gratuito e poi eventualmente acquistata per qualche decina di migliaia di euro

Il Comune punta gli occhi sulla movida con una nuova telecamera di fabbricazione tedesca che da un edificio di piazza Hortis riprenderà via Torino nella sua totalità. Con una tecnologia unica a livello mondiale sarà in grado di riprendere nel dettaglio soggetti fino a 163 metri di distanza e sarà dotata di uno zoom digitale in grado di mettere a fuoco qualsiasi punto della strada. Il dispositivo sarà in comodato d'uso gratuito per un periodo di prova di tre mesi, e in seguito l'amministrazione comunale deciderà se procedere all'acquisto per qualche decina di migliaia di euro.

La nuova apparecchiatura è stata presentata alla stampa nella sede della Polizia Locale di via Revoltella alla presenza  del vicesindaco e assessore alla Polizia Locale Paolo Polidori con il comandante Walter Milocchi, il commissario aggiunto Mauro Bunz e al direttore direttore di servizio Paolo Jerman. Questa telecamera, ha spiegato Polidori, "affiancherà l'altra telecamera che già monitora l'area maggiormente frequentata specie nel periodo estivo, a scopo deterrente e per garantire maggiore sicurezza, prevenendo eventuali azioni criminali o assembramenti". Da ricordare a tal proposito gli assembramenti e le risse verificatesi nella zona qualche settimana fa.

In conferenza stampa sono state illustrate le diverse funzioni della telecamera, tra cui la possibilità di estrapolare dalle riprese le immagini di singole persone in base alle loro caratteristiche. Si potranno infatti selezionare tutte le persone vestite in un particolare colore ed effettuare dei fermo immagine del soggetto nell'atto di compiere un eventuale atto illecito, condizioni talvolta necessarie per procedere a sanzione o denuncia.

"Il sistema di videosorveglianza cittadino dispone di oltre 100 telecamere a modello fisso, mentre questa nuova tecnologia superiore può fare riprese con 6 ottiche ad altissima definizione al fine di prevenire atti illeciti e garantire successive indagini" ha spiegato Milocchi.  È stata infine ipotizzata l'idea di portare in futuro lo stesso sistema in piazza Unità, il cui perimetro potrà essere monitorato nella sua interezza da due sole telecamere dello stesso tipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento