Cronaca Via di Cavana

Caritas, il centro di ascolto si sposta al piano terra della Curia

Più di mille le persone accolte finora dal centro, ora reso maggiormente accessibile alle persone anziane e ai disabili

Mercoledì 22 novembre sarà inaugurato il nuovo Centro di ascolto della Caritas all'interno del palazzo della diocesi. La scelta testimonia in particolare, come riporta il servizio di Umberto Bosazzi in onda su Telequattro, la volontà da parte dell'Arcivescovo Crepaldi di venire maggiormente incontro a una buona parte della popolazione triestina, predisponendo il centro al piano terra della Curia con accesso facilitato.

«È la seconda struttura che questo vescovo offre all'accoglienza dopo la Casa del clero, uno spazio al piano strada nel salotto buono della città in via Cavana, accessibile quindi con maggior facilità alle persone anziane e ai disabili e dotata di una sala d'aspetto confortevole e riscaldata», lo afferma orgoglioso il direttore della Caritas diocesana Don Alessandro Amodeo.

Il centro di ascolto di Trieste ha già accolto 1066 persone, il 46% delle quali per la prima volta. Il 56% è rappresentato da italiani mentre il restante 44% da stranieri in possesso del permesso di soggiorno. Coppie con figli, single, single con figli, di cui la maggior parte vive in affitto. «Un centro di ascolto - sottolinea Don Amodeo -  non soltanto per le povertà materiali ma anche per quelle spirituali che spesso purtroppo ci accompagnano».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caritas, il centro di ascolto si sposta al piano terra della Curia

TriestePrima è in caricamento