rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Nuovo colpo all’economia cittadina: Italia Marittima pronta a lasciare Trieste

19.43 - Qualora venisse confermata la sanzione fiscale di 60 milioni di euro

Italia Marittima, già Lloyd Triestino, ora inglobata nel gruppo di Taiwan Evergreen, ha reso noto alle sigle sindacali la volontà di spostare sia le attività che la sede legale vera e propria in un altro stato appartenente all’Unione Europea qualora venisse confermata la sanzione fiscale di 60 milioni di euro, risultato di alcuni controlli effettuati dalla guardia di finanza nella sede triestina del gruppo iniziate in gennaio ed andate avanti circa dieci mesi.

Alcuni deputati del Pd, tra cui il senatore triestino Francesco Russo, hanno avuto un incontro con i sindacati. La multa, qualora venisse confermata, andrebbe ad annullare completamente i vantaggi della cosiddetta  “Tonnage Tax”.

Nel frattempo l’azienda non ha perso tempo ed ha dirottato tre navi, pronte per Italia Marittima, alla corrispettiva inglese di Evergreen Uk, in pole position, qualora la vicenda non dovesse avere un esito positivo,  ad ereditare tutte le altre navi di Italia Marittima,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo colpo all’economia cittadina: Italia Marittima pronta a lasciare Trieste

TriestePrima è in caricamento