Un nuovo prato sintetico per il campo del Sant'Andrea: al via i lavori da 400 mila euro

Rossi: "In 4 anni di mandato spesi 22 milioni di euro per impiantistica sportiva". Dipiazza: "Per responsabilità di chi ci ha preceduto è la quarta volta che interveniamo"

Foto: Aiello

Partono i lavori per il nuovo manto erboso del campo da calcio a 11 del Sant'Andrea con un investimento di 400 mila euro. "Per responsabilità di chi ci ha preceduto è la quarta volta che interveniamo" ha dichiarato il sindaco Dipiazza, specificando inoltre che il nuovo terreno di gioco, omologato dalla Lega Nazionale Dilettanti, si inserirà nel più ampio progetto della vicina "cittadella dello sport" che, come dichiarato nell'odierna conferenza stampa, dovrebbe vedere la partenza dei lavori in autunno. Hanno partcipato all'incontro il direttore del Servizio Edilizia Scolastica e Sportiva, Programmi Complessi Luigi Fantini, il presidente del Sant’Andrea Guglielmo Zingone, il vicepresidente Franco Mucchino e i consiglieri comunali Michele Babuder, Everest Bertoli e Manuela Declich.

980CAEB4-0A27-4705-82BA-81DA72D1B7C5-2

22 milioni in 4 anni per l'impiantistica sportiva 

Dopo San Giovanni, San Luigi, Trieste Calcio, Polisportiva Opicina si conclude quindi un ciclo di riconversione dei campi di calcio a 11 in erba sintetica. "Campi che saranno omologati per l’eccellenza - come spiegato dall'assessore allo sport Giorgio Rossi -, categoria in cui avremo ben 4 squadre, tre triestine più il Sistiana. Sull’impiantistica sportiva in generale, in questi primi quattro anni di mandato abbiamo investito complessivamente circa 22 milioni di euro e qualcosa faremo ancora nel 2020/2021 con circa 3 - 4 milioni di lavori, che riguarderanno la palestra di via Locchi e alcuni project financing, come la “Cittadella dello Sport” e il progetto della Triestina con Mauro Milanese per il campo Ponziana”.

“L’Amministrazione Dipiazza - ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici Elisa Lodi - ha fatto e investito molti milioni di euro per le numerose e diverse strutture sportive comunali, perché crede fortemente che gli impianti sportivi debbano essere mantenuti, resi sicuri e valorizzati a tutto beneficio dei tanti bambini, giovani e amanti dello sport che sono attivi nella nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

Torna su
TriestePrima è in caricamento