Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Nuovo Questore da Cosolini, «Trieste isola felice ma non abbassare la guardia»

Nella mattinata di martedì 24 febbraio il nuovo Questore Antonio Maiorano ha incontrato il sindaco Roberto Cosolini nel palazzo Municipale. Sono state ravvivate le promesse di piena collaborazione, comune impegno e amicizia per poter mantenere Trieste sicura

Sicurezza, legalità e collaborazione istituzionale: questi alcuni dei temi al centro della visita di presentazione, svoltasi martedì 24 febbraio nel salotto azzurro del palazzo municipale, dove il sindaco Roberto Cosolini ha ricevuto il nuovo questore di Trieste Antonio Maiorano, che era accompagnato dal vicario Paolo Gropuzzo.

Originario di Scala Coeli (CS), laureato in giurisprudenza, Antonio Maiorano ha ricoperto importanti incarichi nella capitale, anche come direttore del servizio Operazioni Antidroga e ha guidato le questure di Pordenone, Terni e Lecce. Nel suo curriculum anche missioni all'estero, numerosi riconoscimenti, docenze in Istituti di Istruzione della Polizia di Stato e la frequenza del XXIII corso di Alta Formazione nella Scuola di perfezionamento per le Forze di Polizia.

Nel corso del cordiale incontro, il sindaco Roberto Cosolini ha augurato al dott. Maiorano buon lavoro in questo suo nuovo incarico nella nostra città, sottolineando in particolare i forti legami di amicizia, collaborazione e comune impegno tra la comunità locale e le forze dell'ordine.

«Collaborazione c'è stata, c'è e ci sarà sempre» ha detto il sindaco Cosolini confermando così «gli ottimi frutti ottenuti in termini di sinergia e coordinamento tra istituzioni, con positivi risultati per l'intera comunità. Siamo ancora un'isola felice -ha concluso il primo cittadino- ma non dobbiamo mai abbassare la guardia».

«Sono ritornato in una Regione bellissima e in una città ancora più bella -ha evidenziato il questore Antonio Maiorano- con la speranza di dare il mio contributo per migliorare ancora di più questa realtà». Così il questore Maiorano ha confermato a sua volta al sindaco la massima disponibilità a collaborare insieme, sempre vigili e presenti sul territorio, per mantenere e migliorare la sicurezza e il benessere civile di Trieste, preservando e valorizzando le sue grandi potenzialità.

Al termine dell'incontro, il sindaco ha donato al nuovo questore una copia del volume di Armando Halupca e Leone Veronese “Trieste nascosta” (edizioni Lint), una raccolta illustrata di curiosità tra vie, androne, piazze della città e dintorni, proprio a sottolineare l'importanza di un servizio attivo e presente sul territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Questore da Cosolini, «Trieste isola felice ma non abbassare la guardia»

TriestePrima è in caricamento