menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Udine (foto di repertorio)

Via Udine (foto di repertorio)

Acceso il nuovo semaforo in via Udine

L'attraversamento è considerato tra i più frequentati della città. Grazie a un investimento di oltre 64 mila euro, è stato possibile realizzare un intervento di miglioramento della mobilità, facendo in modo che veicoli e pedoni interessino l’incrocio nelle sole fasi a loro dedicate

E’ stato inaugurato e attivato oggi, alla presenza del Sindaco Roberto Dipiazza, dell’Assessore all’Ambiente, Mobilità e Urbanistica Luisa Polli, del Presidente del Consiglio comunale Francesco Di Paola Panteca e dei tecnici di Hera Luce, il nuovo semaforo per regolare il traffico all’incrocio fra Via Udine e via Sant’Anastasio garantendo così una maggiore sicurezza degli attraversamenti pedonali coinvolti, considerato che l’attraversamento in questione è tra i più frequentati della città tra auto, bici, motocicli e automezzi. La posa dei cavidotti, iniziata i primi giorni di marzo, si è svolta prevalentemente nelle ore notturne per ridurre al minimo i disagi ai cittadini.

Investimento da 64mila euro

Pertanto allo scopo di migliorare la sicurezza stradale e la fluidità del traffico cittadino, gli uffici comunali del Dipartimento Territorio, Economia, Ambiente e Mobilità, nell’ambito dell’assessorato “Città territorio, urbanistica e ambiente” diretto dall’assessore Luisa Polli, hanno incaricato Hera Luce di progettare e realizzare il nuovo impianto semaforico. Grazie a un investimento di oltre 64 mila euro, è stato possibile realizzare un intervento di miglioramento della mobilità, facendo in modo che veicoli e pedoni interessino l’incrocio nelle sole fasi a loro dedicate. A ciò si aggiunge la caratteristica più importante degli impianti semaforici in generale, ovvero quella di fluidificare il traffico veicolare dal momento che regola temporalmente l’attraversamento, evitando i continui “stop & go” dei veicoli in corrispondenza delle strisce pedonali con conseguente formazione di code.

Il Comune di Trieste ed Hera Luce hanno così avviato a fine febbraio i lavori per permettere la realizzazione di un nuovo impianto semaforico per regolare l’attraversamento pedonale in questione. 

I lavori

Il nuovo semaforo di via Udine è stato sincronizzato con gli altri presenti in città, in particolare con quelli già esistenti nella medesima via e quelli posizionati in p.zza Libertà. Per questo motivo la nuova sezione è stata collegata con la centralina che regola i semafori della zona, posizionata in prossimità della Stazione Centrale. A tale scopo Hera Luce ha posato i cavidotti di collegamento a partire dall’incrocio con via S. Anastasio fino alla centralina in questione, svolgendo la maggior parte delle attività nelle ore notturne, in modo da creare il minor disagio possibile ai cittadini.

Completata tale attività, Hera Luce ha proseguito con le opere elettriche di posa di nuovi cavi, paline e lanterne necessarie alla realizzazione del vero e proprio semaforo in accensione oggi. Infine, si precisa che l’impianto semaforico è dotato di dispositivi per non vedenti.

Dal momento dell’accensione del nuovo impianto, l’impegno dei tecnici dell’Amministrazione Comunale congiuntamente a quelli di Hera Luce sarà volto a monitorare il corretto funzionamento del nuovo impianto semaforico, adottando i più opportuni provvedimenti correttivi che nel tempo e nelle diverse situazioni dovessero rendersi necessari.

Canali di contatto Hera Luce: si ricorda che, per effettuare segnalazioni di malfunzionamenti o guasti agli impianti di illuminazione pubblica o semaforici gestiti da Hera Luce, fra i principali operatori nazionali in tema di Illuminazione Pubblica, è disponibile il numero verde 800.498.616 (gratuito da rete fissa e mobile, è attivo tutto l’anno 24 ore su 24, 7 giorni su 7).

Nuova rotatoria in via Brigata Casale: al via i lavori da 460 mila euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento