rotate-mobile
La nuova arma contro la pandemia

Arriva il nuovo vaccino, entro febbraio anche in Fvg

Si tratta di un vaccino a due dosi, da inoculare a 21 giorni di distanza l'una dall'altra. A differenza dei vaccini attualmente utilizzati in Italia, con questa modalità viene iniettata direttamente la proteina S del Covid

Si chiama Nuvaxovid, il 24 febbraio approderà in Italia e dopo qualche giorno anche in Fvg. Si tratta del quinto tra i vaccini autorizzati anti Covid, prodotto dalla statunitense Novavax. Come riporta la Rai in un servizio del Tg regionale, potrebbero arrivarne il Italia circa 20 milioni di dosi (in questo caso sarebbero 40mila quelle disponibili per le quattro farmacie ospedaliere del Fvg). Sono tuttavia più di 150mila le persone che in regione ancora non hanno ricevuto nemmeno la prima dose di vaccino. Il nuovo farmaco potrebbe essere in un primo momento riservato a chi ha avuto reazioni avverse alla prima dose di uno dei vaccini attualmente utilizzati.


Nuvaxovid prevede un trattamento in due dosi, da inoculare a 21 giorni di distanza l'una dall'altra. A differenza dei vaccini attualmente utilizzati in Italia, in cui viene iniettata una sequenza di Rna che codifica la proteina S del Covid, viene in questo caso somministrata la proteina stessa. Si tratta di una metodologia utilizzata da 20 - 30 anni, anche per vaccini come quello dell'epatite B. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il nuovo vaccino, entro febbraio anche in Fvg

TriestePrima è in caricamento