menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova truffa sul web con false mail della Guardia di Finanza

Si chiede un pagamento di 500 euro, ma le stesse Fiamme Gialle lanciano l'allerta e invitano i cittadini a non fidarsi. Ecco come difendersi

Una nuova frode telematica si sta diffondendo sul web attraverso una e-mail inviata dall'indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it , che, apparentemente, risulta della Guardia di Finanza per sottrarre somme di denaro ai destinatari.

A questi ultimi - in particolare commercianti e aziende - è contestato il mancato pagamento di una somma di denaro (generalmente di 500 euro), e viene indicato un numero di conto corrente per effettuare il versamento dovuto onde evitare la chiusura dell'attività. L'indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it , fanno sapere le stesse Fiamme Gialle, non è assolutamente un indirizzo istituzionale della Finanza. Si tratta di una vera e propria truffa perpetrata attraverso il cosiddetto "e-mail spoofing" , che consente l'invio di e-mail con l'indirizzo del mittente falsificato.

La Guardia di Finanza ha dichiarato di essere totalmente estranea all'invio di tali mail e comunica ai cittadini esclusivamente tramite posta elettronica certificata.

COME DIFENDERSI:

I finanzieri consigliano vivamente di non corrispondere il pagamento richiesto e, qualora fosse stato erroneamente effettuato, chiamare il 117 o recarsi al più vicino reparto della Guardia di Finanza.

Invitano ad inviare una segnalazione all'indirizzo sos@gat.gdf.it, avendo cura di non inoltrare la mail e non aprire allegati potenzialmente pericolosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento