rotate-mobile
L'iniziativa benefica / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Mazzini

"Offri un caffè buonissimo", raccolti oltre 10mila euro per i bambini del Burlo

La campagna, lanciata a novembre 2022, promossa da A.B.C. e supportata da Confcommercio Trieste e Fipe Trieste, ha visto la partecipazione di 129 esercizi pubblici e commerciali

TRIESTE - Oltre 10mila euro sono stati raccolti con l'iniziativa "Offri un Caffè Buonissimo", in cui gli esercenti hanno incoraggiato la generosità della cittadinanza per aiutare i bambini che necessitano cure chirurgiche. Il raccolto  (10.095 euro), verrà destinato all’accoglienza gratuita delle famiglie dei piccoli pazienti. La campagna, lanciata a novembre 2022, promossa da A.B.C. e supportata da Confcommercio Trieste e Fipe Trieste, ha visto la partecipazione di 129 esercizi pubblici e commerciali. L'iniziativa è promossa da A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo, in collaborazione con Confcommercio Trieste e Fipe Trieste.

La somma è stata raccolta con l'aiuto dei 129 esercizi pubblici e commerciali aderenti alla campagna e sarà destinata all’accoglienza delle famiglie che saranno ospitate in una Casa A.B.C. in un anno. Dall’inizio del percorso di “Offri un caffè buonissimo” (quest’anno alla sua quarta edizione), A.B.C., grazie ai proventi della campagna, ha potuto supportare in termini di accoglienza nelle case e di supporto psicologico oltre 100 famiglie e ha potuto aprire le sue case per oltre 140 soggiorni di altrettanti nuclei famigliari. Negli ultimi anni, A.B.C. sta registrando una continua crescita delle richieste di sostegno da parte delle famiglie dei bambini chirurgici.

Nel 2022 le accoglienze totali sono state 199, più che raddoppiate in soli due anni, e le famiglie accolte (alcune delle quali tornano a Trieste per cure ripetute) sono state 181. Il bisogno crescente è alimentato anche dalla situazione critica che molte famiglie stanno vivendo, ormai da diversi anni, a causa delle delicate contingenze economiche e sociali che si riflettono sulla quotidianità di tutti. Ancora più importante, dunque, è poter contare su iniziative solidali, che creino valore e coinvolgano un’intera comunità verso un obiettivo comune. Anche quest’anno i volontari di A.B.C. – cuore delle attività dell’Associazione - hanno dato un contributo fondamentale nella realizzazione dell’iniziativa e, con il consueto entusiasmo, hanno raggiunto gli esercenti, raccontato la campagna e accolto le loro istanze e necessità. Fondamentale è stato il consolidato rapporto di collaborazione con Confcommercio Trieste e Fipe Trieste, che hanno mobilitato i propri aderenti in questa straordinaria iniziativa di solidarietà.

Al fianco dell’iniziativa e fin dalla prima edizione, anche la collaborazione di Associazione Caffè Trieste e Solidarietà Trieste e la media partnership di Radio Punto Zero e Radio Attività. "L'iniziativa benefica portata avanti dall'associazione A.B.C. – spiega Riccardo Riccardi, Vicepresidente e Assessore alla Salute della Regione, presente alla conferenza stampa conclusiva dell'evento – ha la grande valenza di aiutare e supportare le famiglie che stanno attraversando un delicato momento di fragilità e difficoltà, peraltro in un periodo storico segnato da grandi mutamenti sociali e da difficoltà economiche causate dal generalizzato aumento del costo della vita". Presenti alla conferenza stampa anche Giusy Battain, direttrice di ABC, Antonio Paoletti, presidente di Confcommercio Trieste, e la presidente di Fipe Trieste Federica Suban.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Offri un caffè buonissimo", raccolti oltre 10mila euro per i bambini del Burlo

TriestePrima è in caricamento