rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca

Olimpiade delle Clanfe, neanche la grandine ferma la XII edizione

Il re e la regina delle Clanfe di questa edizione sono Federico Delconte e Virginia Del Santo. Al C-Team da Padova è andato il premio Morbin. Vascotto: "Edizione epica"

Neanche la grandine ha fermato la dodicesima edizione all'Olimpiade delle Clanfe. Davanti a centinaia di persone che hanno preso d'assalto lo stabilimento Ausonia a Trieste, la gara di tuffi più colorata di tutto il Friuli Venezia Giulia ha premiato, al di là della classifica di categoria, tutti i 176 iscritti.
Ad essere incoronato come re delle clanfe è stato Federico Delconte che ha strabiliato il pubblico con un'esibizione capace di convincere la severa giuria dei giochi triestini. A vincere la corona femminile è stata Virginia Del Santo, mentre l'ambitissimo premio Morbin è andato a C-Team da Padova (18 persone).

Olimpiade delle clanfe XII edizione - Foto Giovanni Aiello


"Un'edizione epica - così ha commentato Mauro Vascotto, padre dell'Olimpiade - visto che mai avevamo interrotto e ripreso i tuffi. La pioggia, i fulmini e la grandine non ci ha fermato neanche quest'anno".
Secondo Vascotto "è un bel segnale, l'olimpiade rappresenta un evento collettivo, dove tutti fanno parte della stessa festa".

A7304459-2


Il maltempo ha scoraggiato qualche decina di partecipanti, che pur risultando iscritti non si sono presentati all'appuntamento con il trampolino. Molti i volti noti visti all'Ausonia, come il tuffatore della nazionale Gabriele Auber, l'attore triestino Giulio Cancelli e Flavio Furian, intervenuto in veste de "la boba de Borgo". Un'edizione che ha superato se stessa ancora una volta, confermando come i tradizionali tuffi triestini siano capaci di mettere d'accordo veramente tutti. Anche le nuvole minacciose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiade delle Clanfe, neanche la grandine ferma la XII edizione

TriestePrima è in caricamento