menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omero: "allo Studio Piano di Svuotatura Raccolta Indifferenziata da 6 a 3 Giorni"

Con l’introduzione della raccolta rifiuti differenziata -che vedrà i cittadini modificare le proprie abitudini, anche con la conseguente  diminuzione dei rifiuti nei cassonetti dell’ indifferenziato e l’aumento delle quantità di plastica, carta, ...

Con l'introduzione della raccolta rifiuti differenziata -che vedrà i cittadini modificare le proprie abitudini, anche con la conseguente diminuzione dei rifiuti nei cassonetti dell' indifferenziato e l'aumento delle quantità di plastica, carta, vetro e lattine depositate negli specifici contenitori- il Comune di Trieste e AcegasAps hanno avviato un piano sperimentale, che punta a razionalizzare e a programmare al meglio l'asporto dei rifiuti, in modo da garantire un servizio sempre più efficiente ed efficace e con costi contenuti.
"L' Amministrazione Comunale, d' intesa con il gestore dei Servizi di Igiene Urbana, Acegas Aps Spa -spiegano l'assessore alle Aziende partecipate e controllate Fabio Omero e l'assessore all'Ambiente Umberto Laureni- ha predisposto un piano di sperimentazioni che punta a diminuire progressivamente le vuotature dell' indifferenziata in alcune aree non particolarmente problematiche, dagli attuali sei giorni alla settimana a tre giorni alla settimana.
Le sperimentazioni hanno già interessato sia le zone servite da contenitori da 3200 lt, vuotati dall' autocarro monooperatore, che quelle servite da contenitori da 1100 lt , vuotati dagli autocarri tradizionali".
Una prima tornata di verifiche, eseguite per testare la tenuta della mancata vuotatura nelle giornate del sabato e della domenica, è iniziata sabato 9 settembre e si è protratta fino al 30 settembre scorso.
L'esperimento ha riguardato anche il percorso di raccolta che comprende Via Economo, dove non si sono evidenziati particolari problemi se non in due isole ecologiche su 45, e ciò perché in queste due sono state conferiti rifiuti ingombranti, con il deposito impropri di cartoni e suppellettili, collocati dentro e fuori ai cassonetti, con conseguente disagio ed evidente ingombro.
"Per evitare il ripetersi di casi analoghi -ribadisce l'assessore Fabio Omero- si ricorda che mobilio, elettrodomestici ecc. vanno conferiti direttamente e gratuitamente presso i Centri di Raccolta di Opicina, via Carbonara e Roiano in via Valmartinaga".
Tornando ai dati sulla sperimentazione effettuata, i conteggi relativi al periodo hanno evidenziato la necessità di mantenere l' attuale frequenza di vuotamento per il 13 % dei contenitori da 3200 lt, mentre è stata riscontrata una sofferenza di circa il 74% dei contenitori da 1100 lt.
Con questi primi rilievi, il gestore AcegasAps ha assicurato la vuotatura dei contenitori che di volta in volta si sono rilevati critici ed ha accertato che su buona parte dei contenitori da 3200 lt risulta possibile intervenire con una modifica dell' attuale frequenza di vuotatura, mentre nel caso dei contenitori da 1100 lt non risulta ipotizzabile alcuna variazione.
Tutti i dati raccolti nel corso della sperimentazione, seppur non ancora esaustivi, dovranno essere consolidati da ulteriori verifiche da eseguire nelle giornate della domenica e del lunedì. Le previsioni teoriche ipotizzate -conclude l'assessore Umberto Laureni- portano a ritenere che la razionalizzazione del servizio potrebbe comportare delle economie di spesa da destinare, unitamente agli apporti del mancato incenerimento dell' indifferenziato, a progetti tesi a favorire l' aumento delle raccolte differenziate ed il miglioramento dei servizi di qualità urbana, a tutto beneficio dei cittadini e dell'ambiente"


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento