Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Omicidio di Eletta Giannini a San Giacomo, Proseguono le Indagini dei Carabinieri

Le nuove prove acquisite dai militari hanno accertato la presenza di altre persone nell'appartamento al momento della morte In seguito al rinvenimento, il 9 aprile scorso, del corpo senza vita di Eletta Giannini in Giugovaz, 93enne triestina...

Le nuove prove acquisite dai militari hanno accertato la presenza di altre persone nell'appartamento al momento della morte

In seguito al rinvenimento, il 9 aprile scorso, del corpo senza vita di Eletta Giannini in Giugovaz, 93enne triestina, avvenuto da parte del proprio coniuge all'interno del loro appartamento, al quarto piano di via San Giacomo 2/1, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Trieste hanno sviluppato incessanti indagini con la costante collaborazione del Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Parma, che hanno permesso di individuare, dopo l'attento sopralluogo effettuato nell'immediatezza dei fatti ed elaborate analisi di laboratorio, alcune tracce di DNA ed impronte digitali attestanti la presenza di terze persone al momento del decesso donna all'interno dell'abitazione.

Ciò a conforto dell'ipotesi di omicidio formulata dal medico legale nella propria consulenza, secondo la quale il decesso dell'anziana deve attribuirsi ad asfissia riportabile a soffocamento.

Sin da subito, il disordine in cui vennero trovati la camera da letto, lo studiolo, il soggiorno ed uno stanzino, incoerente rispetto all'ordine in cui risultava la rimanente parte dell'appartamento, era stato, investigativamente, giudicato compatibile con la presenza di un terzo o terze persone in casa.

Le investigazioni, ravvivate da nuovi elementi di indagine acquisiti anche con la collaborazione del Reparto Crimini Violenti del Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri, proseguono per l'individuazione degli autori del delitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Eletta Giannini a San Giacomo, Proseguono le Indagini dei Carabinieri

TriestePrima è in caricamento