Cronaca

Don Piccoli condannato a 21 anni per l'omicidio di monsignor Rocco

E' questa la sentenza emessa dal giudice Filippo Gulotta dopo oltre due ore di camera di consiglio. Don Piccoli avrebbe quindi strangolato il presule 92enne che era stato trovato morto nella sua stanza da letto di via Besenghi la mattina del 25 aprile 2014

Don Paolo Piccoli è colpevole dell'omicidio di monsignor Giuseppe Rocco. E' questo il verdetto della Corte d'Assise di Trieste che questa sera poco dopo le 18 ha condannato il 53enne sacerdote veronese a 21 anni e sei mesi di carcere. La sentenza, emessa dal giudice Filippo Gulotta e che prevede anche l'interdizione dai pubblici uffici, è arrivata dopo più di due ore di camera di consiglio. Secondo la Corte, don Piccoli avrebbe quindi strangolato la vittima. 

Il presule 92enne era stato trovato morto nella sua stanza da letto della Casa del Clero di via Besenghi la mattina del 25 aprile del 2014 e la sua morte era stata inizialmente indicata in ragione di "cause naturali". Le perizie avevano smentito la tesi di partenza, chiarendo il decesso, avvenuto a causa di "violenze". I Ris di Parma erano intervenuti e proprio l'indagine, basata sul rinvenimento di alcune tracce di sangue sul letto del presule, aveva portato all'accusa dell'omicidio volontario a carico di don Piccoli. 

La difesa del sacerdote veronese ultimamente aveva puntato il dito contro Eleonora Dibitonto, perpetua e amica di monsignor Rocco. Secondo la difesa infatti, sarebbe stata la Dibitonto ad uccidere monsignor Rocco. Una tesi che evidentemente, e in questa fase del processo, non ha convinto il giudice. La pubblica accusa aveva chiesto 22 anni di carcere per don Piccoli. Il 53enne sacerdote veronese non si è presentato in aula. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Piccoli condannato a 21 anni per l'omicidio di monsignor Rocco

TriestePrima è in caricamento