rotate-mobile
Cronaca

Finisce dietro le sbarre l'uomo accusato dell'omicidio di via Puccini

Tiziano Castellani, condannato a 26 anni di carcere dalla Corte d'Assise del Tribunale di Trieste aveva chiesto il ricorso in Cassazione. L'ultimo grado di giudizio l'ha però rigettato facendo scattare le manette. Castellani era accusato di aver ucciso la signora Zennaro a scopo di rapina

Con l'accusa di aver ucciso l'anziana Nerina Zennaro nella sua casa di via Puccini 32 a Trieste il 22 gennaio 2016, Tiziano Castellani era stato condannato a 26 anni di reclusione all'inizio di febbraio. La Corte d'assise di Trieste aveva infatti deciso per la condanna del pordenonese ma residente a Trieste per omicidio. Fatto di sangue che il Castellani aveva commesso a scopo di rapina. Dopo il procedimento giudiziale però l'accusato aveva immediatamente fatto ricorso in Cassazione che ieri 18 febbraio l'ha rigettato. 

L'arresto di questa mattina

Così, nell’odierna mattinata la Polizia di Stato l'ha rintracciato e tratto in arresto. L’ordinanza del riesame e la condanna in primo grado infatti avevano confermato la fondatezza del quadro probatorio assunto a seguito delle indagini svolte. Il corposo provvedimento, emesso dal Tribunale del Riesame su ricorso della Procura della Repubblica di Trieste, ha disposto che all’imputato venga applicata la misura della custodia cautelare in carcere. In esecuzione, nel corso della mattinata odierna, gli agenti della “Sezione Reati contro la Persona” della Squadra Mobile di Trieste hanno tratto in arresto il Castellani associandolo alla locale Casa circondariale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce dietro le sbarre l'uomo accusato dell'omicidio di via Puccini

TriestePrima è in caricamento