rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
La pandemia in Slovenia

Omicron in Slovenia: rilevati oltre 200 casi

Ieri oltre 1700 contagi, al momento si stima un 20% dei contagi derivati dalla nuova variante. L'88% dei ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato

In Slovenia continuano ad aumentare i casi di Covid, dopo un temporaneo calo nelle settimane prima delle feste. Ieri erano 600 i casi in più rispetto alla scorsa settimana: oltre 700 a fronte di oltre 5mila test pcr. Otto i deceduti. Il premier Jansa, come riporta Tv Capodistria, ha parlato di nuove restrizioni in arrivo, senza specificare di che tipo. Al momento la variante Omicron è presente in circa il 20 percento dei campioni analizzati e tra le zone più colpite ci sono il Capodistriano e il Goriziano. Con il sequenziamento sono stati al momento rilevati oltre 240 casi di questa variante. Gli esperti preannunciano un nuovo aumento di contagi nella seconda metà di gennaio. Al momento i non vaccinati rappresentano l’88% di pazienti in terapia intensiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicron in Slovenia: rilevati oltre 200 casi

TriestePrima è in caricamento