Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

A renderlo noto è l'assessore alla Formazione Alessia Rosolen dopo l'approvazione dei finanziamenti di 2,5 milioni di euro. La manovra è destinata a persone disoccupate. 1000 ore di corso, possibilità di tirocinio e conseguimento della qualifica richiesta dal mercato del lavoro

"A partire dal prossimo ottobre prenderanno avvio i corsi di formazione per 400 nuovi operatori socio sanitari per l'anno formativo 2019-2020". A renderlo noto è un comunicato stampa diffuso oggi 19 agosto dall'assessore regionale alla Formazione, Alessia Rosolen. A pochi giorni dalla pubblicazione sul BUR dell'approvazione dei finanziamenti per dare il via ai corsi, la Rosolen ha fatto sapere che l'offerta è destinata "a persone disoccupate interessate a frequentare il corso di 1.000 ore al termine del quale si consegue la qualifica di operatore socio sanitario". 

I corsi: tutte le informazioni utili

I corsi che verranno attivati in autunno saranno completamente gratuiti e "consentiranno di soddisfare il fabbisogno di operatori individuati d'intesa con l'Assessorato alla Salute, le rappresentanze delle cooperazione sociale, i sindacati e direttamente dalle strutture e dai servzii sociali e socio sanitari presenti sul territorio regionale" così la Rosolen. Le ore di lezione si terranno nelle aule di Trieste, Udine, Gorizia, Codroipo, Cervignano, Pordenone e Tolmezzo. A partire da settembre vi sarà la possibilità di richiedere le informazioni necessarie ad iscriversi. 

Dove chiederle

Gli enti accreditati dalla Regione risultano essere Enaip Fvg (corsi a Trieste, Gorizia e Cervignano) Ires (Udine) e Indar (Udine e Codroipo), Fondazione Opera Sacra Famiglia (Pordenone) e Cramars per quanto riguarda Tolmezzo. La possibilità di frequentare corsi di formazione propedeutici alle opportunità del mercato del lavoro è un fronte dove la Regione è impegnata da anni. "Tra il 2016 e il 2018 - ha spiegato l'assessore - sono stati attivati 101 corsi e formati 2282 operatori: 760 gli allievi che hanno frequentato il corso di formazione di base nel triennio, 1.522 quelli che hanno aderito ai percorsi di misure compensative". 

In ultimo, alle allieve e allievi sarà anche erogata un'indennità oraria di 1,5 euro all'ora per le ore di tirocinio. Conseguita la qualifica di operatore socio-sanitario, i nuovi operatori potranno accedere immediatamente al mercato del lavoro. Il panorama dei servizi socio-sanitari, secondo la nota, "in questi
anni ha mantenuto un trend positivo per quanto riguarda l'occupazione". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il costo dei corsi

L'offerta formativa del piano 2019-2020 prevede uno stanziamento, sulla base dei finanziamenti riguardanti il Fondo Sociale Europeo, di 2 milioni e mezzo di euro. A margine dell'approvazione della formazione gratuita l'assessore Rosolen ha concluso affermando che "da settembre verranno nuovamente avviati anche i corsi di "Misure compensative per il conseguimento della qualifica di OSS". Questo programma permetterà l'ottenimento della qualifica di OSS anche a chi risulta essere già inquadrato come personale addetto all'assistenza, ma privo del titolo richiesto. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

  • Auto precipita nella scarpata in zona Muggia (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento