Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Operazione europea Itacar: controllati 1.063 veicoli e 1.246 persone in regione

12.21 - In ambito regionale, l'operazione è stata condotta e pianificata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Trieste

Nel contesto del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea, il Ministero dell'Interno, tramite il Servizio di Polizia Stradale (Ufficio che coordina tutti i Comandi operativi sul territorio nazionale) ha pianificato a livello internazionale un'operazione di Polizia, per lo specifico contrasto al traffico illecito di veicoli, condotta e supervisionata dal Servizio con la cooperazione di Europol.

L'operazione Itacar si è svolta nei giorni 7,8 e 9 ottobre, intessendo una fitta rete di controlli all'interno dei confini comunitari, ed interessando, per quanto riguarda l'Italia, le principali aeree di confine terrestre e marittimo, ovvero le rotte sensibili al traffico illecito di veicoli. Il Friuli Venezia Giulia, per la naturale collocazione geografica, è stata direttamente coinvolta nell'attività, determinando così un massiccio rafforzamento dei servizi di pattugliamento sia nella zona confinaria italo austriaca dalla Barriera autostradale di Ugovizza sull'A23 fino a Cocau, sia lungo la linea frontaliera di Gorizia e Trieste, con le principali arterie conducenti ai valichi d'ingesso in Slovenia, di Fernetti e Rabuiese.

In ambito regionale l'operazione Itacar è stata condotta e pianificata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Trieste, con l'essenziale contributo, di uomini e mezzi, fornito dai Reparti Distaccati della Polizia Stradale, della Polizia di Frontiera Terrestre e Marittima, e con il coinvolgimento delle altre Forze di Polizia. «Quello che ha contraddistinto il servizio, rispetto ad altri analoghi, è stata la presenza nell'ambito dei posti di controllo di Personale altamente qualificato, scelto da Interpol ed Europol, proveniente quindi dalle Squadre di Polizia Giudiziaria delle principali Forze di Polizia Europee, come la "Guardia Civil" spagnola, la "Polizei" austriaca e tedesca, e la "Kriminal Politiei" olandese - spiega in un comunicato la Polizia Stradale -. L' apporto dei Collaterali organi extranazionali ha permesso di consultare in tempo reale le principali banche dati, automobilistiche e di Polizia, Europee, riuscendo quindi ad ottenere un riscontro, in tempo reale, dell'eventuali vicende illecite legate al traffico di automobili».

Durante i tre giorni di attività sono stati controllati 1.063 veicoli, tra autovetture e mezzi pesanti, e 1.246 persone, tra conducenti e passeggeri, di cui una decina destinatari di vari provvedimenti sia di natura amministrativa (come la sospensione della patente) che di carattere penale (per lo più notifiche di sentenze e denunce per vecchie pendenze giudiziarie). Nella specifica azione di pattugliamento sono state recuperate 3 autovetture di valore rilevante, Mercedes modello Vito, rubata ai primi di ottobre a Milano, BMW serie 5 oggetto di appropriazione indebita per mancato pagamento delle rate del leasing, e Opel Insigna noleggiata presso la Società Maggiore, dietro la produzione e l'esibizione di falsi documenti. In quest'ultimo caso, il conducente è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria e condotto presso il carcere di Udine, mentre il veicolo, dal valore di 60.000 euro, è stato sequestrato in attesa della restituzione ai legittimi proprietari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione europea Itacar: controllati 1.063 veicoli e 1.246 persone in regione

TriestePrima è in caricamento