Cronaca

"Mare sicuro": Capitaneria di Porto in azione

Controlli, sanzioni, assistenza, i numerosi interventi della Capitaneria per l'operazione "Mare Sicuro" continueranno fino a settembre

Operazione "Mare Sicuro"

Intensa l’attività del personale della Capitaneria di Porto di Trieste impegnato nell’operazione “Mare Sicuro”, nella settimana che precede il ferragosto.
Numerosi gli interventi lungo l’intero litorale, alcuni dei quali richiesti direttamente dai cittadini e dagli utenti del mare.

Imbarcazione sanzionata a Barcola

Un'imbarcazione è stata sorpresa a navigare all’interno della fascia litoranea destinata alla balneazione, a breve distanza dal lungomare di Barcola, dove poi vi ha gettato l’ancora: al conduttore è stata elevata una pesante sanzione amministrativa.

Assicurazione scaduta

A Porto San Rocco ad un’altra imbarcazione, rientrata dalla pesca al tonno rosso, è stato imposto il fermo amministrativo perché veniva verificato che aveva navigato con l’assicurazione scaduta.

Malore in mare

Presso il porticciolo del Cedas una persona è stata assistita, in attesa dell’arrivo del 118, per malore mentre si trovava in mare per una nuotata, rischiando l’annegamento.

Le segnalazioni dei bagnanti

Numerose anche le chiamate dei bagnanti. La sala operativa della Capitaneria di Porto, a segutio della segnalazione dei genitori di un bambino, scomparso presso il porticciolo di Sistiana mentre faceva dei tuffi, ha fatto scattare le operazioni di ricerca, conclusesi con un cessato allarme dopo poco tempo.

Richieste di intervento sono poi giunte da Muggia, zona Acquario, per alcune persone intente a fare il bagno in zone precluse alla balneazione, mentre un altro intervento è stato richiesto presso il Circolo Canottieri Saturnia, per la presenza di un leggero strato d'idrocarburi nello specchio acqueo antistante.

Termine a settembre

L’operazione “Mare sicuro”, iniziata nello scorso mese di giugno, ha lo scopo di garantire il regolare svolgimento della stagione balneare ed una corretta fruizione dei litorali e del mare. L'operazione, disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, è di primaria importanza viste le intense attività ludiche ed economiche che si svolgono per tutta la stagione estiva, e si protrarrà fino al mese di settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mare sicuro": Capitaneria di Porto in azione

TriestePrima è in caricamento