Lunedì, 15 Luglio 2024
Per ridare dignità alla vita / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Flavio Gioia

Secondo giorno di pulizia al Silos, continua l'impegno dei migranti

Dopo la prima giornata di pulizie andate in scena ieri 1 agosto, ecco che oggi l'attività all'interno del Silos e coordinata da Ali Mudassar della Comunità di San Martino al Campo è proseguita. Circa una cinquantina i sacchi di immondizia raccolti da una dozzina di richiedenti asilo presenti a Trieste

TRIESTE - Ieri circa venticinque, oggi il doppio. Continua l'impegno da parte di una dozzina di richiedenti asilo nella pulizia dell'ex Silos, struttura abbandonata a due passi da piazza Libertà e da tempo ricovero per centinaia di migranti costretti a vivere all'addiaccio a causa della saturazione del sistema di accoglienza locale. Coordinati anche oggi da Ali Mudassar, giovane pakistano residente a Trieste da sette anni, dipendente della Comunità di San Martino al Campo e volontario per la Sant'Egidio, i ragazzi provenienti dal Pakistan e dal Bangladesh si sono concentrati nell'area che il giorno precedente non erano riusciti a ripulire. Un messaggio forte, quello lanciato da Ali e dalla sua squadra, soprattutto nei confronti della cittadinanza e testimoniato anche dall'enorme numero di reazioni al nostro articolo di ieri. Insomma, un impegno che continua, per ridare dignità a delle vite alle prese con difficoltà significative, e per far sì che chiunque possa avere diritto a vivere in condizioni igienico-sanitarie civili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo giorno di pulizia al Silos, continua l'impegno dei migranti
TriestePrima è in caricamento