Cronaca Altopiano Carsico / località Medeazza

Pericoloso ordigno bellico in Carso: intervengono gli artificieri

Il proietto da mortaio si trovava a Medeazza ed era ancora integro, quindi rappresentava un pericolo per i presenti. Una volta prelevato, è stato fatto brillare dagli artificieri

Ieri mattina la Polizia di Stato ha messo in sicurezza un altro pericoloso ordigno bellico, rinvenuto sempre in località Medeazza. Durante gli scavi in un terreno privato, alcuni operai hanno notato la presenza di un oggetto e hanno prontamente telefonato al Numero Unico 112. Sul posto si è recata una Volante del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina, che ha messo in sicurezza l’area e ha richiesto l’intervento del Nucleo Regionale Artificieri Antisabotaggio della Polizia di Stato. Gli specialisti lo hanno rimosso con estrema cautela visto che l’ordigno, un proietto da mortaio calibro 105 mm. della prima guerra mondiale, si presentava integro e completo di spoletta e rappresentava un pericolo per i presenti. Una volta prelevato, è stato fatto brillare dagli artificieri.

Rimosso ordigno dal porto di Monfalcone: potrebbe contenere il "gas killer" della Grande Guerra

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoloso ordigno bellico in Carso: intervengono gli artificieri

TriestePrima è in caricamento