menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordigno esplosivo a Brescia, Sap: «Problema sicurezza per cittadini e polizia»

Lo rileva in una nota Lorenzo Tamaro- Segretario Provinciale SAP: «Su questo argomento stiamo svolgendo un’intensa attività di “sensibilizzazione”, ritenendo insufficienti le condizioni attuali in cui gli operatori di polizia si trovano a dover operare»

«L’ordigno esplosivo fatto scoppiare all’esterno della Scuola della Polizia di Stato di Brescia, pone ancora una volta l’attenzione sulla sicurezza non solo dei cittadini, ma anche sui poliziotti e di conseguenza sulle strutture e dotazioni in loro uso».

Lo rileva in una nota Lorenzo Tamaro- Segretario Provinciale SAP. Tamaro Sap

«Il SAP - continua la nota -  su questo argomento sta svolgendo un’intensa attività di “sensibilizzazione”, ritenendo insufficienti le condizioni attuali in cui gli operatori di polizia si trovano a dover operare. Le minacce terroristiche e criminali sono molteplici e di origine e nature diverse, capaci di poter colpire in qualsiasi luogo e momento».

«Per questo motivo - conclude -  da tempo il SAP, sta chiedendo nelle sedi Istituzionali anche per i poliziotti di Trieste, una maggior attenzione e “tutela” sia in termini di dotazioni di difesa personali, sia per le strutture in uso, in modo da ridurre il più possibile il rischio di gravi "danni" alle persone e alle cose».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento