menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Organici servizi educativi del Comune, gli assessori «Aumento lavoro, in arrivo nuovo personale»

La situazione dell'area dei servizi sociali municipali e il problema della necessità di personale: nota degli assessori alle politiche sociali Laura Famulari e alle risorse umane e organizzazione Roberto Treu

In relazione alla situazione dell’Area dei Servizi Sociali municipali e in particolare alle necessità riguardanti gli organici del personale, i competenti Assessori comunali ai Servizi e alle Politiche Sociali Laura Famulari e alle Risorse Umane, Organizzazione, Attuazione Programma di Mandato e Fondi Comunitari Roberto Treu hanno diffuso la seguente nota: 

«I Servizi Sociali del Comune di Trieste svolgono un ruolo di grande importanza nell’erogazione di un’attività essenziale per la collettività e, soprattutto, per le persone che vivono situazioni di disagio».

In particolare in questi ultimi anni, con l’avanzare della crisi economica, si è registrato un significativo incremento dei carichi di lavoro. A fronte dell’aumento degli utenti e per garantire il diritto all’assistenza in questo delicato servizio, il Governo nazionale e quello regionale hanno adottato misure significative per garantire risposte più adeguate e mirate ai bisogni dei cittadini, quali il sostegno al reddito, il contributo affitti ecc.

Lo stesso Comune di Trieste, pur in presenza di una forte riduzione delle risorse generali, ha investito oltre 7 milioni in più a favore dei servizi sociali. E a tale proposito va sottolineato il fatto che il nostro Comune risulta essere il primo tra i Comuni italiani per spesa a favore del sociale in rapporto alla popolazione.

In questo contesto, e pur in presenza del generale blocco delle assunzioni, la Regione Friuli Venezia Giulia ha predisposto l’assunzione di una ventina di nuovi operatori che andranno a supportare i Comuni nello specifico compito della gestione delle misure di sostegno al reddito, in particolare per quanto riguarda le domande di contributi e il disbrigo delle relative pratiche.

E ciò mentre il Comune di Trieste, già nello scorso 2015, è riuscito a realizzare l’assunzione di 8 nuove assistenti sociali sulla base delle graduatorie dell’apposito concorso indetto per queste figure. Inoltre, nel 2016, è stata chiesta alla Regione la facoltà di poter ricorrere a ulteriori assunzioni in quest'ambito (con le graduatorie tuttora vigenti), stante il fatto che, pur essendovi la possibilità teorica di operare altre stabilizzazioni non risultava però esserci personale che avesse maturato i necessari requisiti per essere recuperato con tale modalità; al di fuori dei 6 farmacisti e di 2 addetti a specifici servizi che, infatti, sono invece attualmente in fase di assunzione.

Oltre ad adoperarsi dunque – come detto - per rinforzare gli effettivi delle assistenti sociali, l'Amministrazione Comunale è anche impegnata nella revisione della pianta organica del Comune, per reperire professionalità da inserire anche tra il personale amministrativo dei Servizi Sociali e per ricercare ulteriori soluzioni che sgravino il personale addetto da incombenze improprie, anche ricorrendo a supporti esterni.

«Tutto ciò – concludono la Famulari e Treu - a riprova della piena consapevolezza e della volontà di questa Amministrazione di voler accrescere, con ogni modalità consentita dalla legge, il numero degli assistenti sociali e del personale amministrativo di questo così delicato settore, la professionalità e l’impegno dei cui operatori non può che essere ancora una volta riconfermata e sottolineata».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: calano isolamenti e ricoveri, a Trieste 167 contagi

  • Cronaca

    Vaccini: sospese le prenotazioni per gli under 60

  • Cronaca

    La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento